• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-INTER

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-INTER

Cuore Genoa, Pavoletti e Kucka al top. Nell'Inter malissimo Ranocchia, non basta il solito Icardi


Festa Genoa con Gasperini (Getty Images)
Davide Sperati (@DavideSperati1)

23/05/2015 22:58

ECCO LE PAGELLE DI GENOA-INTER:

 


GENOA

Perin 6,5 - Il portiere subisce due reti senza particolari colpe. Nella ripresa ottima la deviazione in angolo sul tiro di Hernanes.

Roncaglia 5,5 – Il tridente di difesa balla un po' troppo e soprattutto sulla rete di Palacio le distanze tra i giocatori sono troppo ampie.

Burdisso 6 – Al 13' Tagliavento lo grazia non decretando il penalty per un tocco col braccio. Al 71' invece, per un soffio, non trova il gol di testa che poteva valere il 3-2, mentre al 93' in scivolata salva su Icardi lanciato a rete: il contatto c'è ma Tagliavento lo grazia.

De Maio 6 – Di nuovo fra i titolari, il francese soffre le giocate di Palacio quando si gioca sulla fascia, migliorando però quando agisce da centrale puro. 

Rincon 6 – Sulla fascia destra agiscono Kovacic e Hernanes che sono dei clienti scomodi. Lui anche se con un po' di difficoltà, riesce a lottare fino all'ultimo su ogni pallone.

Bertolacci 7 - Uno degli uomini di mercato di questo Genoa, anche stasera dimostra la sua maturità tecnico-tattica. Sempre nel vivo del gioco, propizia la prima rete dei suoi. Nella ripresa un bolide dalla distanza, chiama Handanovic alla parata in tuffo. Sempre più leader della squadra.

Kucka 6,5 - Chiamato a far legna in mezzo al campo, al 20' una sua potente conclusione viene deviata in corner dal portiere. In mezzo al campo è brusco e si fa valere con diversi interventi al limite dell'agonismo. Forse un po' troppo nervoso, si tranquillizza quando a due minuti dal termine realizza il gol decisivo del 3-2 che lascia aperto qualche spiraglio per l'Europa League.

Edenilson 6 – Esterno sinistro chiamato a sacrificarsi troppo, come in occasione del gol di Icardi, offre un buon contributo sia in difesa, sia nel reparto avanzato. Corre fino all'ultimo minuto. Dal 92' Tambè s.v.

Iago Falque 6 – Dopo la bellissima doppietta realizzata a Bergamo, oggi fa molto movimento, alternandosi a più riprese con Lestienne e creando non pochi problemi ai difensori avversari anche se senza acuti particolari. Dal 82' Izzo s.v.

Pavoletti 7,5 – Il migliore. Una delle sorprese di questo Genoa, realizza il gol del pareggio con una bellissima girata “stop e tiro”.  Ancora protagonista al 32' ma stavolta è la traversa a negargli la gioia della doppietta. 6° gol in campionato, 5° con il Genoa (1 con il Sassuolo). Cala leggermente nella ripresa, ma di sicuro Pavoletti è una delle grandi rivelazioni di questo Genoa.

Lestienne 6,5 – Prende il posto da titolare all'ultimo minuto, perché Tino Costa si blocca durante il riscaldamento. Il belga parte subito forte confermandosi poi per tutto l'arco del match. Un tiro al 4' respinto da Handanovic e poi quel colpo di testa al 10' che forse, andava angolato di più. Alla fine del primo tempo sfrutta al meglio l'errore della premiata ditta Ranocchia/Handonavic riportando in parità il match. Dal 76' Laxalt s.v.

All. Gasperini 7,5 – Il tecnico del Genoa perde Tino Costa durante il riscaldamento rimpiazzandolo con Lestienne che tra l'altro gioca un'ottima prestazione. Il suo Genoa spinge e propone occasioni da gol in quantità industriale e il gol nel finale di Kucka, è il giusto premio per una gara giocata con una grande mentalità.


INTER

Handanovic 5 - Dopo l'errore decisivo contro la Juve eccone ancora un altro, stavolta però in comproprietà con Ranocchia. Durante i novanta minuti sono molte le parate che però vengono oscurate da questo errore.

D'Ambrosio 6 - Partita gestita abbastanza bene quella dell'esterno destro nerazzurro che copre bene tutta la fascia gestendo bene la sfida contro Edenilson. Dal 86' Puscas s.v.

Ranocchia 4 – Il peggiore. Un'altra prestazione al di sotto della sufficienza, un altro svarione che non si addice a un club blasonato come l'Inter. Inoltre, anche sul primo gol di Pavoletti la marcatura è troppo blanda.

Juan Jesus 5 - Il brasiliano è fortunato al 10' quando un suo controllo errato, serve su un piatto d'argento, la palla del vantaggio a Lestienne; per fortuna che Handanovic con un grande colpo di reni devia a lato. I movimenti degli attaccanti di Gasperini lo mettono spesso in apprensione.

Nagatomo 5,5 – Riproposto titolare dopo 3 mesi, il giapponese ha incontrato il Genoa 5 volte segnando ben 3 reti. La sua partita è onesta ma sul gol di Lestienne si fa infilare con troppa facilità e nella ripresa soffre non poco la velocità dei rossoblu.

Brozovic 6 – Non gioca male anzi, è bravo nell'occupare la propria porzione di campo. Il problema è che si divora due gol, uno per tempo: il primo di testa 8', mentre al 74' da ottima posizione colpisce la traversa. Dal 76' Shaqiri s.v. 

Medel 5,5 – Da una sua chiusura errata arriva il gol di Pavoletti. Soffre Bertolacci e in generale non è autore di una grande prestazione. 

Kovacic 5,5 - All'ottavo confeziona una gran palla per Brozovic. Poi durante il corso del tempo non si fa notare per giocate eccelse. 

Hernanes 7 - Dai suoi piedi nascono le reti dei meneghini. Nella ripresa continua a rendersi pericoloso e prima colpisce il palo al 74' e poi, dopo appena cinque minuti, chiama Perin alla grande parata in corner. La nuova posizione gli si addice a pennello.

Palacio 6,5 – Ben servito da Icardi, al 30' realizza di piattone la rete del 2-1. Sempre pungente con i suoi movimenti, forse non andava sostituito. Dal 76' Bonazzoli s.v.

Icardi 7 – Il migliore. Dopo quello contro la Juve, anche oggi va a segno, realizzando al 18' il suo 20° gol in questo campionato. Divino anche l'assist che porta Palacio davanti a Perin per il gol del 2-1. Sempre nella prima frazione realizza altre due reti, annullate dall'arbitro Tagliavento per posizione irregolare. Nella ripresa, sfiora ancora il bersaglio, con un colpo di testa imperioso: il pallone però esce di un soffio.

All. Mancini 5,5 – Il Mancio si gioca le ultime speranze per andare in Europa senza Vidic, Guarin e Podolski. Oltre a Nagatomo, riproposto sulla corsia di sinistra, in campo scendono gli stessi che hanno giocato contro la Juventus, eccezion fatta per Shaqiri che lascia il campo al rientrante Hernanes. Un partita ricca di capovolgimenti di fronte dove gli schemi e le impostazioni tattiche vengono meno. La sua Inter viene raggiunta per ben due volte e subisce il gol della sconfitta nel finale. Addio Europa.


Arbitro: Tagliavento 4,5 – Dopo essere stato il primo addizionale di Sampdoria-Lazio, l'arbitro ternano rimane ancora nel capoluogo ligure, per arbitrare un vero e proprio spareggio europeo. Al 13' non decreta il penalty all'Inter per un tocco di mano di Burdisso. Dal 36' al 38' vengono annullate due reti a Icardi, entrambe per fuorigioco da rivedere. Mentre sulla prima, l'attaccante argentino appare in leggero offside, nella seconda ci sono molto dubbi. Nella ripresa contatto in area tra Pavoletti e Juan Jesus con l'arbitro che preferisce far proseguire. Nel finale intervento disperato di Burdisso su Icardi: il contatto c'è, ma il fischietto di Terni lascia proseguire. Decisione discutibile.


TABELLINO

GENOA-INTER 3-2

Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Rincon, Bertolacci, Kucka,  Edenilson (dal 92' Tambè); Iago Falque (dall'82' Izzo), Pavoletti, Lestienne (dal 76' Laxalt). A disp: Lamanna, Sommariva, Mandragora, Soprano, Panico, Perotti. All. Gian Piero Gasperini

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio (dall'86' Puscas), Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Brozovic (dal 76' Shaqiri), Medel, Kovacic; Hernanes; Palacio (dal 76' Bonazzoli), Icardi. A disp: Carrizo, Felipe, Andreolli, Dimarco, Campagnaro, Kuzmanovic, Santon, Obi, Gnoukouri. All. Roberto Mancini

Arbitro: Paolo Tagliavento della sezione di Terni

Marcatori: 18' Icardi (I), 23' Pavoletti (G), 30' Palacio (I), 41' Lestienne (G), Kucka (G)

Ammoniti: 38' Hernanes (I), 43' Kucka (G), 43' Brozovic (I), 62' De Maio (G), 63' D'Ambrosio (I), 88' Juan Jesus (I), 90' Roncaglia (G)

Espulsi:

Note:
 




Commenta con Facebook