• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Fiorentina-Juventus, Allegri: "Sarebbe bello spostare la finale di Coppa Italia per la Champions"

Fiorentina-Juventus, Allegri: "Sarebbe bello spostare la finale di Coppa Italia per la Champions"

Il tecnico bianconero: "Grande prestazione nonostante le assenze, complimenti ai ragazzi"


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

07/04/2015 23:17

FIORENTINA JUVENTUS ALLEGRI COPPA ITALIA/ FIRENZE - Il tecnico della Juventus Massiliano Allegri, ha analizzato così il 3-0 rifilato alla Fiorentina che ha permesso alla Juventus di staccare il biglietto per la finale di Coppa Italia: "Stasera mancavano dei giocatori ma sono andati in campo altri con caratteristiche diverse - ha spiegato ai microfoni di 'Rai Sport' - di assenze ne abbiamo avute tante fin dall'inizio del campionato, oggi abbiamo dimostrato di avere una rosa importante".

FORMA - "Le stagioni si decidono in questo momento, i ragazzi stanno bene fisicamente ed è merito di tutto lo staff. Vincere 3-0 a Firenze contro una Fiorentina che stava giocando un ottimo calcio non era facile. Complimenti ai ragazzi, abbiamo giocato soprattutto in fase difensiva".

SQUALIFICATI - "Finale senza Marchisio e Morata? Abbiamo Matri che stasera è tornato a segnare e sono contento per lui, abbiamo Llorente che fino a quando ha giocato è stato sempre importante per noi. L'espulsione di Morata? Purtroppo è un ragazzo giovane e istintivo, deve ancora imparare queste malizie, è andata così, giocheremo la finale con altri calciatori".

CONTESTATORI - "I contestatori al mio arrivo? Gli allenatori passano, i giocatori passano e la società rimane. Conte ha fatto un ottimo lavoro, è successo quello che è successo e i tifosi non l'hanno presa bene. Siamo nel momento decisivo della stagione, la matematica dice che ancora non abbiamo vinto lo scudetto. Sarebbe bello spostare la finale di Coppa Italia per aver raggiunto anche quella di Champions League, ma adesso pensiamo a battere il Monaco che non sarà affatto facile"

SEGRETI - "Io mi sono messo a disposizione dei ragazzi, credo che nel calcio non ci sia un unico modo per vincere. Credo che questa squadra sia ottima e abbia ancora margini di miglioramento. Se ho dato più libertà ai giocatori rispetto al passato? Non so come lavoravano prima, io ho solo portato la mia idea di calcio, giusta o sbagliata che sia". 

PEREYRA - "Lui è cresciuto molto, anche in zona gol. Ha una grande tecnica e riesce a dare imprevedibilità in avanti. Non era facile giocare così al primo anno alla Juventus, lui è stato bravo e credo abbia ancora ampi margini di miglioramento. 

ESULTANZA - "Perché non esulto mai ai gol? Perché le partite sono lunghe, preferisco essere contento a fine partita. Oggi sono molto contento per la prestazione offerta dai miei ragazzi".




Commenta con Facebook