• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, da esubero ad amuleto: senza Gargano squadra in crisi

Napoli, da esubero ad amuleto: senza Gargano squadra in crisi

La discesa azzurra è coincisa con l'infortunio del centrocampista uruguaiano


Gargano (Getty Images)

31/03/2015 16:31

NAPOLI GARGANO INFORTUNIO  / NAPOLI - Da esubero a titolare-amuleto: Walter Gargano è l'uomo in più del Napoli. Sembra incredibile per come era iniziata la stagione, ma senza il centrocampista uruguaiano la squadra azzurra non riesce a vincere: dai fischi della scorsa estate ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti. Il 'Mota' ha prima conquistato la fiducia di Benitez e un posto da titolare, poi riconquistato gli applausi dei tifosi. Ora può assumere anche il ruolo di amuleto per i partenopei: senza di lui in campo, infatti, il Napoli difficilmente riesce a conquistare i tre punti. 

Non lo ha fatto a Palermo, quando Gargano è partito dalla panchina per turnover; non lo ha fatto nelle ultime tre partite, quando l'ex Parma è stato costretto ai box per un infortunio. Pareggi interni contro Inter e Atalanta, sconfitta contro il Verona. Senza di lui in campo da titolare, il Napoli ha perso anche contro Chievo e Milan, pareggiando invece anche all'andata contro Inter e Atalanta e poi Sampdoria ed Empoli. In totale nelle sedici partite di campionato in cui non è partito titolare, il Napoli ha collezionato quattro sconfitte delle sette sconfitte complessive (più della metà), quattro pareggi e appena sei vittorie. Insomma, i numeri parlano chiaro: la formazione di Benitez senza Gargano non è una squadra da vertice. E lo chiamavano esubero...

B.D.S.




Commenta con Facebook