• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Genoa, Allegri: "Piedi per terra, è ancora lunga. Obiettivo semifinale Champions"

Juventus-Genoa, Allegri: "Piedi per terra, è ancora lunga. Obiettivo semifinale Champions"

Il tecnico bianconero commenta così il successo di misura sui liguri e pensa già alla sfida europea col Monaco


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Jonathan Terreni

22/03/2015 17:00

JUVENTUS GENOA ALLEGRI / TORINO - Fa tutto Tevez. Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, commenta così a 'Sky Sport' la vittoria sul Genoa di oggi, decisa da un gran gol dell'argentino che poi, ha fallito un rigore: "A fine partita preferisco sempre andare subito dentro; lasciamo i meriti ai ragazzi per quello che stanno facendo. Assieme alla società c'è una base solida dimostrata da un'ottima stagione. Con la sosta possiamo far rifiatare qualche giocatore. Al momento non abbiamo vinto lo Scudetto, restiamo con i piedi per terra. Pepe, MatriSturaro hanno fatto bene".

OBIETTIVO CHAMPIONS - "Cerchiamo di finire al meglio il campionato e raggiungere la semifinale di Champions. Il Monaco è una squadra sottovalutata, difendono bene con densità ed ha ottimi contropiedisti. Sarà una partita diversa da quella col Borussia, ma ci penseremo più avanti. Ci vuole la consapevolezza di potersela giocare con tutti. Abbiamo fatto un ottimo girone e un ottimo ottavo di finale quindi le altre devono preoccuparsi di incontrare la Juventus".

RITORNO BARZAGLI - "Non averlo avuto per otto mesi è stata dura. Ci permetterà di far rifiatare gente che ha giocato tantissimo come Bonucci. Sa giocare a tre e a quattro e per noi è un elemento importantissimo".

SUPER TEVEZ - "Complimenti a lui. Ha qualità caratteriali e tecniche. Per lui è importante sentirsi libero di muoversi come gli piace. La differenza i grandi giocatori la fanno per i loro movimenti".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook