• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI CHELSEA-PSG

PAGELLE E TABELLINO DI CHELSEA-PSG

Thiago Silva crea, distrugge e crea di nuovo. Terry: errore grave, Diego Costa irritante, Blanc fa il colpaccio


David Luiz (Getty images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

11/03/2015 23:22

ECCO LE PAGELLE DI CHELSEA-PSG:

CHELSEA

Courtois 7 - Trasuda sicurezza nelle uscite negando sul nascere varie opportunità su calcio piazzato ai colpitori aerei del Paris Saint-Germain, l'unica volta nella quale non esce su corner subisce l'incornata di David Luiz. Ringrazia il palo su una conclusione di Cavani che lo aveva saltato in dribbling; si esalta sul finale in allungo, ma si deve arrendere a Thiago Silva.

Ivanovic 6 - Buon soldato sulla fascia destra: si applica sia in fase d'attacco che in fase di difesa. Mai domo e mai spaventato dal sacrificio a tutto campo. 

Terry 5 - Presidia sufficientemente bene l'area di rigore, ma soffre se puntato in velocità. Positive alcune sue uscite in anticipo sugli attaccanti francesi che scongiurano le ripartenze avversarie. Poi l'errore gravissimo in marcatura su Thiago Silva che mette in porta la rete del 2-2.

Cahill 6,5 - Segna il gol che manda in paradiso per cinque minuti il Chelsea, che poi però viene riacciuffato dall'ex di turno, David Luiz. In difesa non si segnala mai per interventi degni di nota.

Azpilicueta 5,5 - I primi venti minuti di gara sono positivi e caratterizzati da una discreta intraprendenza, l'impeto però si spegne di lì a poco ed inizia una gara maggiormente guardinga, fin troppo. 

Fabregas 6 - Ordinatissimo in disimpegno e nel primo passaggio, quando può tenta anche l'inserimento tra le linee partendo da dietro. Prezioso anche in fase d'interdizione nell'amministrare la mediana dei 'Blues'.

Matic 6 - Solido in mezzo al campo senza strafare o essere appariscente. Intasa diligentemente le linee di passaggio dei centrocampisti avversari. Esce in preda ai crampi dopo aver corso molto. Dall'84' Zouma 6 - Non un grande impostatore, ma molto bene in fase di non possesso con dei buoni palloni recuperati.

Ramires 5,5 - Non ha il piede educato come i due colleghi sulla trequarti ed è meno preciso nei movimenti nello spazio: la mancanza di sensibilità gli fa pure sprecare un paio di buone occasioni. Dal 91' Drogba 6 - Si mette a totale ed incondizionata disposizione dei suoi compagni giocando spalle alla porta e lottando corpo a corpo con gli avversari. 

Oscar 5 - Insipido. Non combina niente di speciale con il pallone tra i piedi e dopo un primo cartellino giallo rischia pure il secondo a distanza di pochissimi minuti. La volpe Mourinho non lo fa rientrare in campo dopo l'intervallo. Dal 46' Willian 5,5 - Parte forte, ma si ferma ben presto. Non è la svolta.

Hazard 6 - E' in palla e gioca in velocità chiedendo ai compagni di reparto l'uno-due nello stretto, ma non sempre il tocco di ritorno è efficace. Sulla corsia esterna non sfonda come dovrebbe, complice l'ottimo Marquinhos, ed è per vie centrali che mostra le migliore giocate. Spiazza dal dischetto Sirigu insaccando il 2-1.

Diego Costa 5 - Nervi a fior di pelle, irritante con i suoi comportamenti, costantemente a battibeccare con Thiago Silva e soprattutto con David Luiz: c'è della ruggine, troppa. Si guadagna quasi il calcio di rigore grazie ad un'apprezzabile caparbietà con la quale vince rimpalli contro mezzo Psg fino all'atterramento da parte di Cavani. Accarezza il cartellino rosso per un fallo da dietro ai danni dell'ex Milan. 

All. Mourinho 4,5 - Chelsea orrendo ed eliminato nonostante una miriade di episodi favorevoli nel corso della partita, su tutti l'espulsione prematura ed eccessiva di Ibrahimovic. 'Blues' nervosi ed irritanti che si sono meritati francamente di uscire dalla massima competizione europea.


PSG

Sirigu 6 - Degno di nota l'intervento a mano aperta con il quale si oppone a Ramirez, peccato per lui che dall'angolo concesso nasca il gol di Cahill. Si fa spiazzare sul penalty da Hazard subendo il 2-1.

Marquinhos 6,5 - Il suo ruolo è chiaro: dare solidità alla fascia destra dei parigini, quella dove orbita pericolosamente Eden Hazard. Preferito a Van Der Wiel in quanto può garantire maggiore copertura riesce nel suo compito in maniera adeguata.

Thiago Silva 7,5 - E' fatto di marmo. Quasi impossibile da superare oggi: attento nei movimenti, preciso nelle chiusure, sapiente nella gestione delle situazioni ad alto rischio. Regala un altissimo livello alla retroguardia di Blanc. Commette fallo da rigore sbracciando su un pallone alto ridimensionando la propria prova, ma le montagne russe non sono finite: al 114' mette in rete il gol che fa volare ai quarti di finale i suoi. Che gigante!

David Luiz 6,5 - Fa scintille con Diego Costa: i due non se le mandano a dire e si allacciano molto spesso con trattenute e sgarbi di varia natura. Provocato e provocatorio, però nel complesso ha ragione lui sul piano calcistico. Punisce i suoi ex tifosi con la rete che raffredda 'Stamford Bridge' dopo il vantaggio dei 'Blues'.

Maxwell 6 - Non si scompone e regge al meglio gli urti di Ramirez ed Ivanovic sulla propria corsia di competenza. Vede la profondità del campo poche volte, ma dietro è bravo nel non andare mai in crisi.

Verratti 7 - Cercato con continuità dai compagni di squadra per avviare la manovra d'attacco dei francesi, l'ex Pescara ha geometrie e buone idee. Dopo due minuti di gioco serve un assist perfetto a Cavani che però viene murato; nel secondo tempo trova ancora l'uruguaiano che però prende il palo. Prova super convincente anche in copertura. Dall'83' Lavezzi 6 - Corre tanto e aiuta in tutte le zone del campo, senza lasciare grosse impressioni, ma facendo cose saggie.

Thiago Motta 6,5 - Dà equilibrio in mezzo al campo: certo non è un fulmine o uno che cambia il ritmo, però è utile in una squadra che altrimenti sarebbe portata molte volte a riflettere ben poco lanciando in maniera frenetica. Composto. 

Matuidi 5,5 - Nulla di che stasera. Gamba non particolarmente brillante e prestazione non contraddistinta dal solito dinamismo. Sbaglia pure i tempi di inserimento (il suo pane quotidiano) in qualche ripartenza veloce dei parigini. Dall'83' Rabiot 6 - Più concreto ed attivo del compagno che rileva.

Cavani 6,5 - Molto importante il suo lavoro sulle seconde palle e nella difesa del pallone là davanti. Colpisce il palo interno al 57', imbeccato da Verratti, dopo aver scavalcato anche Courtois, da posizione defilata non mette il pallone nel sacco.

Ibrahimovic 5,5 - In mezz'ora di gioco non combina niente di buono: non vede la porta e risulta avulso dalle trame dei transalpini, poi succede il misfatto. Palla vagante tra lui ed Oscar, entrambi entrano in scivolata, il brasiliano lo anticipa e lui lo prende in pieno in tackle sulle gambe: rosso diretto per Kuipers. Lo svedese è senza dubbio in ritardo e falloso, ma allontanarlo dal campo pare effettivamente eccessivo: considerando questo non è punibile con un voto ancor più basso se non con quello dato dalla scarsa qualità di gioco. La maledizione da Champions per Ibra continua.

Pastore 7 - Svaria continuamente sul fronte offensivo proponendosi sulla destra, sulla sinistra o per vie centrali. Mostra buone cose, ma manca del guizzo decisivo nell'ultimo passaggio. Chapeau per il massiccio aiuto alla causa in fase di ripiegamento, senza timore di sporcarsi le mani nonostante i piedi nobili. Dal 118' van der Wiel s.v.

All. Blanc 8 - Fuori casa, in situazione di sfavore, contro un mago come Mourinho, in un uomo in meno dal 30', altro? E' la sua vittoria contro tantissime critiche, alcune spesso fondate sia chiaro. Qualificazione strameritata proponendo gioco e carattere da vendere, nonostante tutto.

Arbitro: Kuipers 4,5 - Il fischietto olandese è impeccabile precisamente fino al 31' del primo tempo, poi la decisione che cambia di fatto la gara: l'espulsione ai danni di Ibrahimovic. Lo svedese ed Oscar si avventano su una palla vagante, tutti e due in tackle, con il brasiliano che riesce nell'anticipo e viene colpito dall'attaccante in netto ritardo. Il giallo ci sta assolutamente, ma 'Ibra' non è né malizioso né con il piede a martello: espulsione esagerata. Al 15' Ramires tocca da dietro Verratti: il contatto c'è, il rigore meno. Sempre nella prima frazione di gara Diego Costa viene atterrato ad Cavani in area: l'impressione è che ci siano gli estremi per concedere il penalty. Non si capisce perché non butti fuori anche Diego Costa per un fallaccio da dietro (non più grave di quello giudicato da rosso) ai danni di Thiago Silva. Concede la massima punizione nei tempi supplementari al Chelsea perchè ravvede un tocco di mano dell'ex Milan su un pallone alto.

TABELLINO

CHELSEA-PSG 2-2 

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Cahill, Terry, Azpilicueta; Fabregas, Matic (Dall'84' Zouma); Ramires (Dal 91' Drogba), Oscar (Dal 46' Willian), Hazard; Diego Costa. All. Mourinho

PSG (4-3-3): Sirigu; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Verratti (Dall' 83' Lavezzi), Thiago Motta, Matuidi (Dall'83' Rabiot); Cavani, Ibrahimovic, Pastore (Dal 118' van der Wiel). All. Blanc

Arbitro: Bjorn Kuipers (OLA)

Marcatori: 81' Cahill (C), 86' David Luiz (P), 96' rig. Hazard (C), 114' Thiago Silva (P)

Ammoniti: 33' Thiago Motta (P), 37' Oscar (C), 40' Matuidi (P), 52' Ramirez (C), 73' Diego Costa (C), 73' David Luiz (P), 74' Verratti (P)

Espulsi: 31' Ibrahimovic (P)




Commenta con Facebook