• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Zuniga alla fine del tunnel: due settimane per il ritorno

Napoli, Zuniga alla fine del tunnel: due settimane per il ritorno

Il medico German Ochoa fa il punto sulle condizioni dell'esterno colombiano fuori da quattro mesi


Juan Camilo Zuniga ©Getty Images
Jonathan Terreni

02/03/2015 12:45

NAPOLI INFORTUNIO ZUNIGA OCHOA / NAPOLI - Dopo mesi di calvario fatti di continue visite e operazioni per un infortunio al ginocchio che lo tormenta dal post Mondiale, Camilo Zuniga inizia finalmente a vedere la luce alla fine del tunnel. L'esterno colombiano non ha potuto dare il suo contributo alla stagione del Napoli e per Rafa Benitez potrebbe essere un rinforzo di calciomercato trovato in casa almeno negli ultimi mesi di stagione per tentare la rimonta al secondo posto. Lavoro in palestra, terapie per recuperare anche in vista della Coppa America della prossima estate; il tutto condito da tanta sfortuna per Zuniga che, in patria sta ultimando la riabilitazione per tornare protagonista con la maglia azzurra e con quella dei 'Cafeteros'.

A fare il punto sulle sue news Napoli dall'infermeria, in particolare circa le condizioni fisiche del colombiano, ci ha pensato German Ochoa, medico fidato che lo sta seguendo assieme allo staff partenopeo nel suo lungo recupero. Il suo ritorno in campo sembra avvicinarsi sempre più, questione di settimane ormai: "Camilo sta osservando il delicato periodo di recupero di dieci settimane dopo l'operazione al ginocchio destro, un problema che si porta dietro da diversi anni e che adesso dopo tanto lavoro è in via di risoluzione - dice in un'intervista a 'El Tiempo' -. Se il tecnico lo riterrà opportuno potrà tornare a pieno ritmo nel giro di due settimane. La prima operazione nel 2004 fu risolta bene poi nel 2013 i problemi sono tornati a galla ed è stata necessario un nuovo intervento di pulizia al menisco, a Roma, assieme al dottor Castellacci. Serve tempo purtroppo per recuperare bene da queste situazioni delicate, di certo lui è stato sempre molto sfortunato in carriera per questo problema. Grazie al suo carattere e alla sua determinazione sono sicuro che potrà tornare presto ai suoi livelli".




Commenta con Facebook