• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, caso Cerci: lite con Inzaghi?

Milan, caso Cerci: lite con Inzaghi?

L'attaccante ha avuto un duro alterco con l'allenatore rossonero


Alessio Cerci (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

26/02/2015 08:25

CALCIOMERCATO MILAN CASO CERCI LITE CON INZAGHI / MILANO - Da protagonista del calciomercato Milan a caso nello spogliatoio rossonero; non proprio quello che sperava Alessio Cerci quando ha deciso di far ritorno in Italia nella sessione di calciomercato invernale dopo l'esperienza deludente con la maglia dell'Atletico Madrid.

Secondo quanto riporta 'Tuttosport', al termine della partita contro il Cesena ( il giocatore è entrato in campo a 3 minuti dalla fine), l'attaccante ex Torino si sarebbe lamentato con l'allenatore Filippo Inzaghi per il trattamento a lui riservato.

La discussione avrebbe raggiunto toni alti e solo l'intervento dell'amministratore delegato Adriano Galliani ha calmato le acque. Dal Milan si trincerano dietro un 'No comment' sulla vicenda, catalogata a fatto interno allo spogliatoio. I due protagonisti, a mente fredda, si sarebbero poi chiariti.

Ricapitoliamo la vicenda: l'attaccante, che alla vigilia dell'ultima partita di campionato contro il Cesena era stato provato tra i possibili titolari salvo poi vedersi preferire Jeremy Menez, sembra preoccupato per il cambio modulo che ha in mente l'allenatore Filippo Inzaghi: con il nuovo 4-3-1-2, Cerci potrebbe adattarsi a fare la seconda punta (come già fatto a Torino), ma avrebbe come concorrente diretto proprio il talento francese.

Al termine della partita contro il Cesena, la sua fidanzata ha dichiarato pubblicamente: "Alessio sta bene, non ha senso inserirlo allo scadere della gara". Inzaghi, nel post-partita, ha commentato così la decisione di adottare un nuovo modulo: "Bonaventura è stato molto bravo a calarsi nel ruolo. Siamo tornati a giocare con tre davanti e tre a centrocampo, soluzione adottata fino a gennaio. Un po' di certezza serviva al gruppo. Honda può fare trequartista, ma anche Cerci si può adattare al modulo. Destro si deve adattare ai meccanismi, ma stia sereno. Pazzini? Ha la mia stima, ma sapeva del suo nuovo ruolo in rosa dopo l'acquisto di Destro".




Commenta con Facebook