• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Parma, ESCLUSIVO Ballotta: "Nuova gestione poco seria: basta prese in giro. Ghirardi ha colpe ma..."

Parma, ESCLUSIVO Ballotta: "Nuova gestione poco seria: basta prese in giro. Ghirardi ha colpe ma..."

L'ex portiere ha commentato la difficile situazione dei ducali in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Parma (Getty Images)
ESCLUSIVO
Gabriele Menegatti

19/02/2015 16:41

CRISI PARMA ESCLUSIVO BALLOTTA / PARMA - I calciatori attendono novità, la tifoseria freme, i vertici del club provano, senza risultati, a calmare le acque. In casa Parma il momento è delicatissimo e le news Parma che circolano, riguardo la società in grave crisi finanziaria, sono molto preoccupati: messa in mora, fallimento, penalizzazioni, Serie B. Tutti vocaboli e concetti accostati nelle ultime ore alla squadra emiliana. In mezzo a questo gran caos bisognerà attendere ancora per capire il destino dei ducali.

Sembrano passati secoli da quando il Parma dei miracoli, a inizio anni '90, faceva impazzire di gioia il popolo gialloblu: un bravo allenatore, il pragmatico Nevio Scala, tanti validi calciatori, nessun fenomeno ma molto cuore. Uno dei protagonisti di quel periodo è stato Marco Ballotta, estremo difensore nella storica finale di Wembley che regalò ai ducali il successo in Coppa delle Coppe. E poi titolare anche nella successiva Supercoppa Europea vinta contro il Milan.

L'ex portiere ha commentato, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, la grave situazione degli emiliani: "Penso che la stiano tirando un po' troppo per le lunghe, prendendo in giro tutti, ambiente e giocatori. Servirebbe maggiore concretezza e saper decidere come andare avanti. Così è un suicidio, mi dispiace molto però non si può continuare in questa maniera, tutti aspettano risposte e bisogna stringere i tempi". 

LE COLPE - "Si è giunti a questo punto per una cattiva gestione, tutti i club possono avere problemi ma arrivare a un passo dal fallimento significa aver esagerato, significa che anche gli organi di controllo hanno vigilato male. Ghirardi ha le sue responsabilità nella vicenda - ha proseguito Ballotta - perché se cedi un club, devi controllare chi è l'acquirente e quali garanzie può offrire. Credo però che Ghirardi non sia il solo responsabile perché c'era tanta gente che collaborava con lui. Le colpe vanno suddivise. La nuova gestione da sei mesi a questa parte continua a cambiare nomi di società collegate, e presidenti: da questi aspetti si intuisce che c'è poca serietà".

I GIOCATORI - "Apprezzabile la loro scelta di concedere tempo nonostante non vedano lo stipendio da mesi. È un gruppo composto da seri professionisti, tengono duro e ce la stanno mettendo tutta, motivati da una grande passione per lo sport. Dipende solo dalla società".

CASSANO - "Ha fatto la sua scelta, giusta o sbagliata che sia. Probabilmente in queste condizioni non riusciva a trovare più motivazioni, non poteva più rendere al massimo. Oppure si è sentito preso in giro, che è la cosa peggiore. Non mi sento di poter dare un giudizio".

I TIFOSI - "In linea di massima - ha concluso Marco Ballotta a Calciomercato.it - avrebbero bisogno più che di risultati di progetti, dovrebbero avere il piacere di sostenere la squadra e condividere la linea guida con la società. I tifosi sono i proprietari morali dei club. Mi sento vicino alla gente di Parma".

 




Commenta con Facebook