• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Sampdoria, Allegri: "Non rispondo più a Garcia. Dieci giorni decisivi"

Juventus-Sampdoria, Allegri: "Non rispondo più a Garcia. Dieci giorni decisivi"

L'allenatore bianconero ha parlato in vista della gara contro i blucerchiati


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

13/12/2014 15:00

JUVENTUS-SAMPDORIA CONFERENZA STAMPA ALLEGRI / TORINO - L'allenatore Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa delle ultime news Juventus in vista della gara di domani alle 12.30 contro la Sampdoria. Calciomercato.it vi riporta le dichiarazioni di Allegri.

REPLICA ALLE PAROLE DI GARCIA - "Non ho nessun motivo di parlare nuovamente della partita contro la Roma, perchè poi è una gara che è stata giocata due mesi fa. C'è tutto un campionato davanti e credo che alla fine in campionato quella che arriverà prima sarà la più forte". 

SAMPDORIA - "Rispetto all'anno scorso sta facendo un campionato importante. E' formata da ottimi giocatori e un allenatore che ha portato entusiasmo. Non dovranno esserci sbavature domani, perché loro non hanno nulla da perdere e le gare delle 12.30 sono un po' strane".

CHAMPIONS LEAGUE - "Non credo che ciò che è successo martedì possa averci distratto in vista del campionato. Abbiamo raggiunto un obiettivo importante, i ragazzi l'hanno meritato giocando un buon girone. Ora viene il difficile perché mancano 10 giorni alla sosta e abbiamo 3 gare importanti".

ROMA - "Credo rimanga sempre concentrata e l'Europa League rappresenta comunque una competizione importante, quasi ai livelli della Champions League".

INFORTUNATI - "Caceres non è ancora recuperato. Storari non è a disposizione per un problema alla schiena. Domani tornerà Coman".

LLORENTE PREFERITO A MORATA - "Quando si allena una grande squadra ci devono essere dei grandi giocatori in ogni reparto. Abbiamo tante competizioni ed è impensabile che tutti possano sempre giocare. Morata ha 22 anni, ha grandi qualità ma è passato ad essere il ragazzo del Real Madrid ad essere un giocatore importante per la Juventus. Deve ancora crescere".

EVRA - "Credo che stia migliorando, sta facendo delle buone prestazioni sul piano fisico. Martedì ha fatto una buona partita. Si sta ritrovando anche perché è stato diverso tempo fuori. Padoin è sempre affidabile, anche se non parte dal primo minuto".

FORMAZIONE - "Al posto di Chiellini giocherà per forza Ogbonna. Ho dei dubbi in attacco e a centrocampo invece".

ALTA TENSIONE - "Mancano solo 10 giorni alla sosta e abbiamo da giocare delle partite importanti. Domani sarà l'ultima partita dell'anno davanti al nostro pubblico e ci teniamo a vincere pur sapendo che non sarà facile. Il Cagliari poi sarà agguerrito e l'obiettivo Supercoppa è reale. Abbiamo avuto adesso solo due giorni per preparare la gara con la Sampdoria e la squadra è matura abbastanza per capire che non si deve buttare tutto quello che di buono abbiamo fatto fino ad oggi".




Commenta con Facebook