• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Kuzmanovic: "E' il momento giusto per battere la Roma. In futuro..."

Inter, Kuzmanovic: "E' il momento giusto per battere la Roma. In futuro..."

Il centrocampista serbo risponde ai tifosi su Twitter


Zdravko Kuzmanovic ©Getty Images
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

28/11/2014 17:00

INTER KUZMANOVIC ROMA BASILEA / MILANO - Kuzmanovic a tutto campo: dal rapporto con Mancini alla sfida con la Roma, passando per il futuro e il gol contro la Dnipro. Il centrocampista serbo affronta tutte le news Inter del momento. Rispondendo ai tifosi su Twitter il calciatore afferma: "Con la Roma scenderemo in campo per vincere. Non mi piace fissare obiettivi: noi siamo l'Inter e dobbiamo sempre pensare a vincere. Nel derby non ci siamo riusciti, sarebbe bello farlo con la Roma. Può essere il momento giusto ma i giallorossi sono una grandissima squadra con ottimi giocatori e sarà una partita difficile. L’1-1 in Russia non basterà per demoralizzarli, sono giocatori forti e molto tecnici".

GOL  - "Sul modo in cui lo schiera Mancini, il serbo afferma: "Inserimenti alla Stankovic? Lui faceva tanti gol, io ieri ho fatto il primo. Finora ho provato gli inserimenti ma non riuscivo a segnare, ora spero di farne tanti. La rete di ieri mi fa sentire molto bene, ho sempre cercato questo gol e spero che non sia l’ultimo. Io non sono un attaccante e chiaramente non è il mio compito principale, però a Stoccarda segnavo parecchio. Ora mi sento in forma e mi sono ambientato: ho perso chili e sto cercando la continuità. In campo do sempre l'anima, anche se a volte non riesco a far bene". 

TIFOSI - "Questa è una grande piazza e c’è tanta pressione perché i tifosi si aspettano tantissimo da noi. E’ giusto così, loro pretendono sempre il massimo e questo ti dà una grande carica".

MANCINI - "Sapevo che è un grande allenatore, mi piace: è tranquillo e parla molto con i calciatori. Mi piace la sua tranquillità per fa bene ai calciatori. Possiamo imparare molto da lui". 

FUTURO - La chiusura è dedicata al calciomercato: "Non credo di giocare in Serbia: vorrei chiudere la carriera al Basilea, là ho cominciato e là vorrei finire". 

 




Commenta con Facebook