• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Palermo > Palermo, ESCLUSIVO D'Agostino: "Contro l'Udinese da favoriti. Perinetti mi voleva"

Palermo, ESCLUSIVO D'Agostino: "Contro l'Udinese da favoriti. Perinetti mi voleva"

L'ex centrocampista dei friulani in esclusiva a Calciomercato.it


Gaetano D'Agostino (Getty Images)
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

06/11/2014 10:33

PALERMO-UDINESE ESCLUSIVO GAETANO D'AGOSTINO / PALERMO - Reduce dall'importante successo sul campo del Milan, adesso il Palermo si prepara ad affrontare nel suo stadio l'Udinese. Quello con i friulani è un confronto storicamente ostico che ha regalato dispiaceri forti ai tifosi rosanero, come in occasione del pesante 0-7 al 'Barbera' o della sconfitta nell'ultimo confronto che sancì la virtuale retrocessone della squadra in Serie B. Adesso però la musica potrebbe cambiare anche a detta di un doppio ex dell'incontro Gaetano D'Agostino che, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, analizza così il match di domenica: "Si affrontano due squadre protagoniste di percorsi diversi in queste prime dieci giornate. L'avvio di campionato dell'Udinese è stato brillante mentre il Palermo nonostante buone prestazioni non è riuscito a centrare risultati importanti. Adesso le cose sono cambiate e i rosanero hanno ricevuto una grande spinta da questa vittoria contro il Milan e sicuramente vorranno centrare questo terzo successo di fila. La squadra di Iachini parte favorita, ma non deve sottovalutare un'Udinese che ha già dimostrato di poter fare bene in questo campionato".

Merito anche al lavoro di Iachini: Zamparini ha fatto bene a non mandarlo via
"Non credo però che in questo momento ci sia tanto di meglio in giro. Credo che in questa occasione Zamparini abbia fatto bene ad attendere qualche settimana in più, anche perché ho lavorato con Iachini e conosco la sua professionalità e preparazione. Non dimentichiamo che questo allenatore ha preso nella passata stagione una squadra in difficoltà in serie B, portandola trionfalmente in A. Il merito di questo cambio di marcia è soprattutto dei giocatori e la vittoria di Milano certifica che questo Palermo può fare male a qualsiasi squadra".

Udinese in calo, ma non il suo capitano Di Natale...
"Come non trovare in lui il pericolo numero uno per il Palermo. Di Natale è un giocatore impressionante, che come Totti è riuscito a trovare nel suo cambio di ruolo un elisir di lunga vita. Ha realizzato un numero impressionante di reti nella sua carriere e se ancora oggi è in questo stato di forma è soprattutto grazie alla professionalità e serietà che lo ha sempre accompagnato nella sua carriera".

Tra i nuovi arrivi del Palermo non ha ancora convinto Feddal
"Feddal l'ho seguito molto qui a Siena, quasi affiancandolo nel suo percorso in Toscana. Lui ha doti fisiche importanti e credo che il ruolo nel quale può esprimersi al meglio sia quello di difensore centrale. Per fare l'esterno devi avere delle caratteristiche che possano portarti anche a regalare un gran numero di cross a partita, altrimenti il tuo apporto sarà sempre incompleto. Per questo credo che lui debba seguire con attenzione i consigli di Iachini, concentrandosi sui possibili risultati da centrare curando ogni particolare nel ruolo di centrale di difesa".

Ci vuol svelare se è mai stato vicino a vestire la maglia della sua città, quella del Palermo?
"Sì, quando c'era Perinetti sono stato vicino a vestire la maglia del Palermo nel mercato di gennaio con la squadra in serie A ed io giocavo a Siena. Non si trattò di un vero rifiuto da parte mia, ma di una decisione nata dalla mancanza delle giuste condizioni per un mio passaggio in rosanero".




Commenta con Facebook