• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli-Roma, Benitez: "Scudetto? No, il discorso è chiaro..."

Napoli-Roma, Benitez: "Scudetto? No, il discorso è chiaro..."

Gli azzurri hanno vinto 2 a 0 oggi contro i giallorossi


Rafa Benitez (Getty Images)

01/11/2014 16:58

NAPOLI ROMA POSTPARTITA / NAPOLI - Napoli batte Roma 2 a 0 e torna in corsa sia per il terzo posto che per la lotta Scudetto. Ai microfoni di 'Sky Sport' dopo il triplice fischio è intervenuto Rafa Benitez, considerato uomo-partita anche se allenatore: "E' stata la vittoria di una squadra che lavora al fianco dei tifosi: questa è la chiave, tutti insieme, spalla a spalla, possiamo vincere tante partite. Dobbiamo fare come oggi anche nella prossima gara, ma pensiamo a una partita per volta. Io uomo partita? Loro hanno fatto il lavoro e loro sono i protagonisti".

INSIGNE - "Non mi piace parlare dei singoli ma credo che Lorenzo abbia fatto una grande gara così come tutta la squadra. I giocatori e il 'San Paolo' hanno dato il massimo per vincere la partita".

DISTANZE - "Perché siamo ancora lontani dalla Roma? Lo sappiamo, abbiamo sbagliato due rigori che avrebbero potuto portare cinque punti in più. La squadra c'è, la fiducia pure, vediamo dove possiamo arrivare".

HIGUAIN - "Il gol di Higuain? Conosciamo le sue qualità, la rete dimostra che lui è un campione".

PRESTAZIONE - "Oggi non abbiamo sofferto tanto, se riusciremo a trovare il giusto equilibrio, la squadra diventerà ancora più forte. Oggi si poteva fare anche meglio ma avevamo di fronte un avversario fortissimo. Devo essere soddisfatto, oggi era importante fare una prestazione di questo livello".

SCUDETTO - "Napoli da scudetto? No, io dico che il Napoli deve pensare alla prossima partita contro lo Young Boys e poi a quella successiva con la Fiorentina. Il discorso è chiaro, una partita alla volta e vediamo dove arriviamo"

M.T.




Commenta con Facebook