• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI YOUNG BOYS-NAPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI YOUNG BOYS-NAPOLI

Partita storta per gli azzurri, con di fronte svizzeri in formissima ed un grande Hoarau


Hoarau in azione (Getty Images)

23/10/2014 21:00

ECCO LE PAGELLE DI YOUNG BOYS-NAPOLI:

 

YOUNG BOYS 

Mvogo 6,5 - Una paratissima su Mertens a fine primo tempo, sempre attento quando viene chiamato in causa.

Sutter 7 - Ci mette un tempo per prendere le misure a Mertens, poi però non gli lascia più toccare palla. Parte attiva anche nel primo gol dello Young Boys. 

Vilotic 6,5 - Rispetto al compagno di reparto qualche sbavatura in più, niente di irrimedia

Von Bergen 7 - Il calcio italiano lo ha accantonato quando pensava fosse ormai bollito, lui invece dimostra di potersela giocare ancora alla grande. Guida senza sbavature un reparto molto molto concentrato. 

Lecjaks 6 - Fra i più in difficoltà della difesa svizzera, molto a disagio palla al piede, più sicuro quando scala in copertura.

Sanogo Junior 7 - Classico centrocampista africano di corsa e di sostanza, la sua potenza atletica crea enormi problemi ai compassati mediani napoletani.

Gajic 7 - Anche per lui una gran partita di sostanza, a completare un reparto che nel secondo tempo ha il dominio assoluto del campo. 

Steffen 7 - La sua presenza sulla destra si fa sentire quando spinge. Il duello con Ghoulam è bello e combattuto, tanto che spesso prova ad inventare qualcosa anche dalla trequarti.

Kubo 6,5 - Si fa vedere poco, passeggia fra le linee un po' svogliatamente, ma nell'occasione del gol dei suoi si rifà alla grande: pregevolissima la sponda ad Hoarau, dopo avergli liberato una prateria. (Dal 70' Bertone 7 - Venti minuti per far sentire la sua presenza e per andare a chiudere i giochi con una discesa favolosa in mezzo ad una difesa immobile. Grande ingresso per lui che ha origini salernitane).

Nuzzolo 7 - Era il più temuto alla vigilia e dimostra che le previsioni avevano ragione. Fa la spola fra i due lati del campo, gioca bene frale linee, torna anche a recuperare il pallone nelle retrovie. Generoso.

Hoarau 7,5 - Fra gli elementi più blaossonati della squadra vista la sua militanza nel PSG, ha un paio di occasioni buone per trafiggere Rafael ma le spreca. Alla terza però non sbaglia, con un preciso diagonale che beffa Rafael. Nel complesso una gran prestazione, con presenza costante a ridosso dell'area di rigore avversaria e gli avversari in continuo affanno. Addirittura nel finale è lui che svetta di testa su un calcio d'angolo nella propria area lanciando il contropiede del 2-0. Sensazionale. 

All. Forte 7 - Partita impostata benissimo, con un primo tempo di attesa e di "studio" e una ripresa giocata con un'intensità e uno strapotere fisico imbarazzante. Visti i valori sulla carta è una bella impresa, per lui che ha origini napoletane e sogna di allenare gli azzurri. 

 

NAPOLI

Rafael 5,5 - Il giorno in cui il Napoli riuscirà ad affrontare una partita importante senza subire gol sarà festa. Come sempre non è tutta colpa sua, ma di certo non è innocente. 

Maggio 5,5 - Sembra sempre arrancare quando prova a proporsi sulla destra, spreca poi un'occasione d'oro ben servito da Inler.

Henrique 5 - Preso nel mezzo da Kubo e Hoarau in occasione del gol di Hoarau, dove ha molte responsabilità ma non tutte. In difficoltà costante anche lui. 

Albiol 4,5 - Hoarau sulla carta non dovrebbe impensierirlo, invece lo scherza a più riprese. Sul gol del francese scala a coprire un ritardo colpevole di Ghoulam, lasciando l'uomo scoperto in mezzo. Responsabilità condivisa con il resto del reparto.  

Ghoulam 5 - Coraggioso, si fa vedere spesso in avanti e prova a sovrapporsi spesso e volentieri con Mertens. Permangono i problemi in copertura: il gol degli svizzeri nasce da una sua copertura difettosa.

Jorginho 5 - Asfissiato dai freschissimi centrocampisti avversari, boccheggia costantemente e becca anche un cartellino evitabile. Un passo indietro rispetto ai 20 minuti incoraggianti contro l'Inter. (Dal 74' Callejòn 6 - Ci prova, nonostante i pochi minuti a disposizione. Parte con un attimo di anticipo sul pallone di Inler, altrimenti aveva tolto di nuovo le castagne dal fuoco ai suoi).

Inler 6 - Merita la sufficienza non tanto per il lavoro in mezzo al campo, non all'altezza degli avversari, quanto per quei due palloni straordinari scodellati a Maggio e Callejòn da venti metri. Ciò che dovrebbe fare abitualmente. Peccato che i compagni non sfruttino: ora staremmo parlando di due splendidi assist.  

De Guzman 4,5 - La posizione decentrata sulla destra non l'ha mai amata, neanche ai tempi del Feyenoord. Il motivo è abbastanza evidente: sembra un pesce fuor d'acqua, tocca palla praticamente solo sui calci da fermo. (Dall'82' Higuaìn sv)

Michu 4,5 - In fase di non possesso scala praticamente a fare la seconda punta, pressando i centrali avversari. Spende molto ma non riesce proprio ad incidere, una volta ancora. (Dal 61' Hamsik 5,5 - Entrare nella ripresa non è mai facile, lui di sicuro non cambia il volto della gara).

Mertens 5,5 - Primo tempo molto positivo, è fra quelli che più mettono in pericolo la porta difesa da Mvogo. Cala vistosamente nella ripresa, a conferma del fatto che è molto più incisivo in spazi temporali brevi.

Duvan 5 - Si muove molto, prova a sprigionare la potenza, ma stasera non è serata: si ritrova di fronte un muro.  

All. Benìtez 4,5 - Ok, l'Europa League non vale quanto il campionato e il girone che gli è capitato si passa ad occhi chiusi. Ma non può essere l'occasione per buttare in mezzo al campo gente fuori posizione o fuori condizione, che non incide e finora non ha mai inciso. Troppo tardivi i cambi, imperdonabile il secondo tempo rinunciatario. Male male. 

 

Arbitro Buquet 5,5 - A metà della ripresa Hamsik controlla palla in area e viene colpito da un tocco di Vilotic. Il rigore ci può stare. Vede bene invece sul gol annullato a Callejòn per fuorigioco. 

 

TABELLINO

YOUNG BOYS-NAPOLI 2-0

YOUNG BOYS (4-2-3-1) - Mvogo; Lecjaks, Vilotić, Von Bergen, Sutter; Gajić, Sanogo Junior; Nuzzolo (dall’85’ Rochat), Kubo (dal ’71 Bertone), Steffen; Hoarau. A disposizione: Wölfli, Costanzo, Nikci, Afum, Zarate.

NAPOLI (4-2-3-1) - Rafael, Maggio, Henrique, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho (dal 75’ Callejòn); Mertens, De Guzman (dall’84’ Higuain), Muchu (dal 61’ Hamsik); Duvàn. A disposizione: Andújar, Koulibaly, Mesto, David Lopez.

Arbitro: Buquet (Francia)

Marcatori: 51’ Hoarau, 92’ Bertone

Ammoniti: Lecjaks, Jorginho, Ghoulam

 

 



Commenta con Facebook