• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Punto Russian Premier League, risultati e classifica decima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica decima giornata

Lo Zenit pareggia ancora, il CSKA Mosca si avvicina alla vetta della classifica


Villas-Boas (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

22/10/2014 11:18

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Dopo un inizio semplicemente mostruoso, con otto vittorie in altrettante partite, lo Zenit San Pietroburgo sta rallentando il suo cammino in campionato. Forse il pensiero fisso della qualificazione agli ottavi in Champions League sta distraendo gli uomini di Villas-Boas, fatto sta che i ‘Vagabondi’ non vanno oltre il pareggio (peraltro in rimonta dopo il doppio svantaggio, con un gol di tacco di Mamaev) sul campo del Krasnodar. Ad approfittarne più di tutti è il CSKA Mosca, che si avvicina ulteriormente alla vetta (distante adesso solo due punti) asfaltando in casa il Kuban. Le doppiette di Musa e Doumbia lanciano i campioni di Russia, che dopo un inizio difficile di stagione hanno prontamente ritrovato motivazioni e risultati.

RINVIO – Dietro le due duellanti la squadra più accreditata è la Dinamo Mosca, che però non è scesa in campo in questo weekend a causa della tanta neve caduta sui monti Urali e sul prato dello stadio dell’Amkar Perm. Vincendo nel recupero (per il quale non è ancora stata fissata una data) i biancoazzurri potrebbero inserirsi come terzo incomodo nella lotta al titolo.

LE ALTRE – La Lokomotiv Mosca saluta con una vittoria l’esordio in panchina del nuovo allenatore Bozovic: i ‘Ferrovieri’ battono il Terek Grozny grazie a un rigore di Pavlyuchenko dopo che il senegalese Niasse aveva fatto il bello e il cattivo tempo con un gol e un autogol. Fragoroso il tonfo dello Spartak, che spreca una buona occasione per fare il salto di qualità in classifica andando a perdere contro l’Ural. Netta infine la vittoria del Rubin Kazan, che si sbarazza del Mordovia Saransk con un 5-0 nel quale c’è al firma anche del brasiliano Carlos Eduardo.

 

RISULTATI

Amkar Perm-Dinamo Mosca rinviata;

CSKA Mosca-Kuban 6-0: 13’ e 71’ Musa, 18’ Eremenko, 70’ aut. Armas, 85’ e 90’ Doumbia;

Krasnodar-Zenit 2-2: 7’ Sigurdsson (K), 21’ Mamaev (K), 39’ Garcia (Z), 60’ Hulk (Z);

Lokomotiv Mosca-Terek Grozny 2-1: 9’ Niasse (L), 43’ aut. Niasse (T), 73’ rig. Pavlyuchenko (L);

Ural-Spartak Mosca 2-0: 36’ Erochin, 65’ Fontanello;

Arsenal Tula-Rostov 1-1: 36’ Bukharov (Ro), 57’ Majolan (A);

Ufa-Torpedo Mosca 1-1: 26’ Handzic (U), 86’ Bilyaletdinov (T);

Rubin Kazan-Mordovia Saransk 5-0: 12’ Portnyagin, 70’ Kannunikov, 79’ e 85’ rig. Karadeniz, 81’ Eduardo.

CLASSIFICA

Zenit San Pietroburgo 26 punti, CSKA Mosca 24, Dinamo Mosca* 19, Kuban 19, Terek Grozny 18, Krasnodar 18, Spartak Mosca 17, Rubin Kazan 16, Lokomotiv Mosca 15, Mordovia Saransk 11, Ufa 11, Amkar Perm* 7, Ural 7, Torpedo Mosca 5, FK Rostov 5, Arsenal Tula 2.

*: una partita in meno.




Commenta con Facebook