• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, El Shaarawy sbotta: "Esclusioni solo scelta tecnica. Inca...to per le panchine"

Milan, El Shaarawy sbotta: "Esclusioni solo scelta tecnica. Inca...to per le panchine"

L'attaccante classe '92 dovrebbe ritrovare una maglia da titolare contro il Verona


El Shaarawy in azione (Getty Images)
Martin Sartorio (Twitter: @SartorioMartin)

17/10/2014 20:08

MILAN EL SHAARAWY PAROLE INZAGHI/ MILANO - Filippo Inzaghi quando è arrivato in estate sembrava avere le idee chiare: sarà il Milan di Stephan El Shaarawy. Il nuovo allenatore dei rossoneri ha subito puntato sul 'Faraone' schierandolo sempre titolare sia in estate che nelle prime partite di campionato, poi, però qualcosa è cambiato. Il calciomercato ha regalato ai rossoneri, negli ultimi giorni, Jack Bonaventura e Torres. I due insieme a Honda e Menez, protagonisti di un grande avvio, hanno spedito l'attaccante italiano in panchina. El Shaarawy - a margine dell'evento Samsung - ha parlato di questo periodo negativo: "C'è un po' di dispiacere per le ultime esclusioni - riporta 'gazzetta.it' -, anche incazzatura".

NESSUN PROBLEMA FISICO - Le news Milan positive arrivano dalle condizioni del numero 92 e dalla grande voglia di rivincita del 'Faraone', che non potranno che far piacere a Inzaghi: "Adesso sto bene ma stavo bene anche nelle tre partite precedenti. Le ultime tre esclusioni sono state scelte tecniche, ora voglio tornare e dimostrare chi sono".

CONCORRENZA - "L'unica cosa da fare è allenarmi come sto facendo. Il gol mi manca, non arriva da tanto tempo  ma la cosa più importante dopo le tre esclusioni è fare bene per il Milan e per me stesso".

NAZIONALE -  "È uno dei miei obiettivi. Avevo iniziato il campionato in una buona maniera facendo una bella prestazione contro la Lazio, poi ci sono state queste tre panchine consecutive ma, ripeto, rispetto le scelte del mister. Anche nella partita con il Chievo ho dato il massimo, facendo vedere che posso essere titolare. Ho provato le mie giocate ma non sono preoccupato". 

SERENITA' - "Ho la fiducia del mister, che me lo dice tutti i giorni, e quella della società e io cerco di esser sereno con continuità. Il mister mi ha detto che non devo dimostrare niente a nessuno. Lui sa quelle che sono le mie qualità e qual è il mio valore. Voglio fare quello che so fare, con serenità".




Commenta con Facebook