• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > Pallone d'Oro, il dopo-Messi e Ronaldo: ecco chi potrebbe vincerlo

Pallone d'Oro, il dopo-Messi e Ronaldo: ecco chi potrebbe vincerlo

Una classifica sui possibili 'eredi' di chi lo ha sempre sollevato negli ultimi anni


Cristiano Ronaldo (Getty Images)

13/10/2014 16:12

PALLONE ORO CLASSIFICA MESSI RONALDO / ROMA - Il Pallone d'Oro è da anni un monologo di Lionel Messi piuttosto che di Cristiano Ronaldo. La stampa inglese, nel frattempo, ha iniziato a pensare a quando finirà questo duopolio. Stilando la classifica di chi ha più possibilità di vincere questo trofeo.

10. Raheem Sterling, Liverpool. 19 anni, è il miglior attaccante inglese in circolazione. Velocità e dribbling pazzeschi, fiuto del gol da vendere. Non è un mistero che lo sogni il Real Madrid.
9. Adnan Januzaj, Manchester United. 19 anni, dalle mille nazionalità, è stato lanciato da David Moyes e ha stregato tutti nonostante i 'Red Devils' vivano il periodo più difficile da decenni.
8. James Rodriguez, Real Madrid. 23 anni, ha rubato la scena nel Mondiale di Brasile 2014, guadagnandosi il trasferimento 'galattico'. Segna gol da paralizzare la mascella e ha una tecnica da pochi eletti.
7. Manuel Neuer, Bayern Monaco. Se c'è un portiere in grado di vincerlo, questo è lui. Gigi Buffon ci andò vicino nel 2006; oggi Neuer è l'estremo difensore più apprezzato del pianeta con largo scarto. Nell'uno contro uno è un muro. E adora le incursioni a... centrocampo. D'altronde, si sa: i portieri sono pazzi.
6. Mario Goetze, Bayern Monaco. A 22 anni ha già segnato il gol decisivo in una finale Mondiale. E' passato da stella del Borussia Dortmund a campione dei rivali bavaresi. Giovanissimo ma con un carniere da veterano. Ha tanti, tanti anni per migliorare doti già eccelse.
5. Eden Hazard, Chelsea. Tecnicamente in grado di raggiungere i giganti della storia di questo sport. Ha 23 anni e un dribbling da perdere la testa. Nei 'Blues' di quest'anno, poi, potrebbe definitivamente consacrarsi.
4. Luis Suarez, Barcellona. Di pochi calciatori si è scritto e polemizzato quanto di lui. Ha un talento forse incommensurabile, capace di permettergli di restare ai vertici del calcio mondiale nonostante certi comportamenti da censurare. Il che non è poco.
3. Paul Pogba, Juventus. E' lui a rappresentare la Serie A in questa graduatoria. Forse è inutile elencarvi i motivi della sua presenza. Un fuoriclasse assicurato, predestinato, già maturo. Non gli manca niente.
2. Neymar, Barcellona. A 22 anni ha segnato 36 gol per il Brasile e sembra solo questione di tempo prima che polverizzi i primati di tutte le stelle della Seleçao. Scusate se è poco. Ah, già: sembra anche destinato a raccogliere l'eredità di Messi in Catalogna.
1. Gareth Bale, Real Madrid. Il calciatore più pagato di sempre non ha mai fallito negli appuntamenti che contano - prerogativa imprescindibile di ogni autentico fuoriclasse. Farà storia per anni la sua cavalcata ai danni del povero Marc Bartra contro il Barcellona. Fisicamente di un altro sistema solare. Se non dovesse vincere il Pallone d'Oro si storcerebbe più di qualche naso.

M.T.




Commenta con Facebook