• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > ESCLUSIVO Ugo Russo: "Frastornato da tanto affetto. Quegli ori di Galiazzo e Fabris..."

ESCLUSIVO Ugo Russo: "Frastornato da tanto affetto. Quegli ori di Galiazzo e Fabris..."

Il radiocronista di 'Tutto il calcio minuto per minuto' intervistato, in esclusiva, da Calciomercato.it


Ugo Russo (YouTube)
ESCLUSIVO
Alessio Lento (@lentuzzo)

13/10/2014 12:49

ESCLUSIVO UGO RUSSO ATENE TORINO GALIAZZO FABRIS / ROMA - E' nelle orecchie di tutti l'emozione di Ugo Russo, radiocronista di 'Tutto il calcio minuto per minuto' che ieri alla fine dell'ultima radiocronaca (Livorno-Trapani) dopo 42 anni di carriera, si è commosso e ha commosso i radioascoltatori salutando e ringraziando tutti.

"Sono frastornato da tanto affetto, da tutto quello che sta succedendo - le parole di Ugo Russo, intercettato da Calciomercato.it nella redazione di Radio Rai - Tanti gli attestati di stima, di amicizia e di affetto che mi stanno giungendo da amici, colleghi  e da radioascoltatori attraverso i blog, sms, telefonate, i siti internet e quant'altro. Tutto questo è assolutamente commovente. Il mio credo è stato sempre quello di rispettare i telespettatori e i radioascoltatori e tutto questo che sta avvenendo in meno di ventiquattro ore è qualcosa che mi porterò sempre nel cuore".

Russo ha seguito tantissimi eventi durante la sua lunga carriera: cinque Olimpiadi, Mondiali, Europei, rugby, ciclismo e altro ancora. Ma le radiocronache rimaste maggiormente nel cuore e nella mente del giornalista Rai sono relative a due sport molto diversi tra loro. "Nel 2004, ad Atene mi emozionai moltissimo a commentare l'oro di Marco Galiazzo nella gara di tiro con l'arco individuale ai Giochi Olimpici. Successivamente, nel 2006, l'oro di Enrico Fabris alle Olimpiadi invernali di Torino nella gara individuale di pattinaggio di velocità. Questo perché - spiega Russo a Calciomercato.it - quando racconti una medaglia la senti anche un po' tua. E poi in quel momento fui l'unico a poter raccontare in diretta quelle emozioni a tutti gli sportivi perché non c'era copertura televisiva. Fu qualcosa di incredibile".

 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook