• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Manchester City-Roma, Mancini: "Garcia, ecco come si batte la 'mia' squadra"

Manchester City-Roma, Mancini: "Garcia, ecco come si batte la 'mia' squadra"

L'allenatore di Jesi ha parlato della sfida di Champions League di domani


www.robertomancini.com
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

29/09/2014 08:40

CHAMPIONS LEAGUE MANCHESTER CITY ROMA INTERVISTA MANCINI / ROMA - Alla vigilia della sfida di Champions League tra Manchester City e Roma, l'ex allenatore dei 'Citizens' Roberto Mancini ha concesso un'intervista riportata questa mattina sulle edizioni cartacee di 'Gazzetta dello Sport' e 'Corriere dello Sport'. Ecco alcuni estratti:

LA PARTITA - "Mi aspetto una sfida spettacolare. Il Manchester City pratica un calcio diverso rispetto ai canoni inglesi: passaggi infiniti, palla a terra, capacità di alternare gli schemi d'attacco per vie laterali e centrali. La Roma gioca a pallone, come si diceva una volta. Il City non è lo United di qualche anno fa, tutto corsa e agonismo. E questo potrebbe essere un vantaggio per la Roma".

LA CHIAVE DEL MATCH - "Ripartire veloci e sfruttare le occasioni che il City concederà. Bisogna essere attenti nella fase difensiva, concentrati e cinici".

PRONOSTICO - "La Roma al completo è in grado di battere il City, ma le assenze di De Rossi, Castan e Astori rendono più vulnerabile la squadra. Iturbe, che è stato convocato, può creare problemi al City. Nelle ripartenze sa essere devastante. Questa Roma può far bene in Champions League, il City è già costretto a vincere.".

IL 'SUO' MANCHESTER CITY - "Sento questo City ancora mio, ho bei ricordi. Son orgoglioso del mio lavoro, abbiamo cambiato la storia. I punti di forza della squadra restano i calciatori con cui ho vinto 3 trofei lì: Zabaleta, Aguero, Dzeko, Silva e 'il fenomeno' Yaya Tourè. E non mi sorprende che Lampard sia ancora decisivo".

SCUDETTO - "Per ora è una sfida a 2 tra Juventus e Roma. Penso, però, che il Napoli riuscirà a tornare in corsa nella lotta Scudetto, Benitez sta lavorando bene. In Premier League, invece, sarà una sfida Chelsea-City".

FUTURO - "Vado a giocare a paddle e poi guardo il derby di Genova. Domani è un altro giorno".

Ai microfoni di Calciomercato.it, Mancini aveva dichiarato in esclusiva: "Si parla anche troppo di me e spesso si dicono cose inesatte. Ne leggo tante sul mio conto, come le mie presunte richieste di ingaggio a cifre, tra l'altro del tutto prive di fondamento".
 

Entra a far parte della nostra cerchia, clicca G+




Commenta con Facebook