• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, incassati 20 milioni ma la rosa è 'invecchiata'. E i tifosi perplessi...

Calciomercato Milan, incassati 20 milioni ma la rosa è 'invecchiata'. E i tifosi perplessi...

Chi è arrivato guadagna tanto. I prestiti non garantiscono un investimento futuro per il club


Adriano Galliani ©Getty Images
Jonathan Terreni

03/09/2014 10:41

CALCIOMERCATO MILAN ANALISI / MILANO - Chiuso il calciomercato è tempo di bilanci. In casa Milan abbiamo assistito a notevoli stravolgimenti voluti dalla direzione tecnica ma soprattutto dall'esigenza economica. Galliani aveva un obiettivo numero uno: disfarsi dei pesanti ingaggi che affossavano le casse rossonere. E così ecco che la priorità di inizio mercato Milan è stata quella di divorziare con i vari Kakà e Robinho, gente che non guadagnava poco.

Il mercato poi stentava a decollare anche a causa della mancanza di liquidità, in linea con lo stato del nostro calcio. Meglio allora puntare sui parametri zero e anticipare i movimenti in primavera. Il riscatto di Rami, Gli arrivi di Alex e Menez ne sono la testimonianza. Poi l'evoluzione del mercato illuminerà la strada e così è stato. L'offerta per Mario Balotelli è arrivata davvero e senza pensarci troppo i rossoneri hanno incassato 20 milioni dal Liverpool. Fernando Torres è stato scelto come sostituto. Arrivato a zero euro guadagnerà leggermente di più di 'Super Mario' ma lascia più di un dubbio a livello tecnico. Le casse però hanno respirato, perchè tra acquisti (10, spesa 14,35 milioni) e cessioni (12, entrate 37,1 milioni), come scrive 'TuttoSport', Galliani ha fatto un più di 23 milioni circa.

Le cose che fanno però riflettere i tifosi sono due. La prima riguarda la crescita dell'età media dei giocatori, passata dai 25 dello scorso anno ai 27 di questo. Inoltre il fatto di aver puntato su giocatori in prestito secco (vedi van Ginkel) non può assicurare un futuro ritorno al club, costretto a valorizzare la merce d'altri. Poi c'è la partenza di Cristante, considerato uno dei migliori talenti rossoneri e italiani; un classe '95 che aveva dimostrato di poter rappresentare parte del futuro centrocampo del Milan. Sei milioni incassati dal Benfica e rispesi subito per portare a Milanello Giacomo Bonaventura sul filo di lana. Ottimo giocatore senza dubbio ma la strategia di Galliani a molti non è chiara. L'ad è tranquillo e sicuro che il tempo gli darà ragione, anche stavolta.

 




Commenta con Facebook