• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie A > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Di Natale immenso, Regini sciagurato

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Di Natale immenso, Regini sciagurato

Top e Flop della 1a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Super Di Natale (Getty Images)
Emiliano Forte

01/09/2014 07:20

PAGELLONE, DI NATALE REGINI / MILANO – La Serie A riapre i battenti dopo la pausa estiva ed è subito botta e risposta tra le due protagoniste dello scorso torneo ovvero la Juventus campione in carica e la Roma seconda classificata. Ad aprire le danze è stata proprio la formazione bianconera del nuovo tecnico Allegri impegnata sul campo del Chievo Verona. Una trasferta vittoriosa nella quale il tecnico livornese ha confermato l'impianto di gioco dell'era 'contiana' con il solo innesto del giovane e promettente Kingsley Coman autore di un'ottima prestazione. Risponde a tono la Roma di Rudi Garcia che all'Olimpico supera la Fiorentina di Vincenzo Montella con un Nainggolan grande protagonista. Da incorniciare l'esordio dell'inossidabile Totò Di Natale, autore di una doppietta, e di due giovani in cerca di conferme come Dybala del Palermo e Simone Zaza del Sassuolo. Al contrario la prima uscita per il nuovo acquisto viola Brillante, per il difensore blucerchiato Regini e per Laurini dell'Empoli è risultata piuttosto indigesta. Deludenti anche il 'profeta' Hernanes dell'Inter e Belfodil del Parma.

 

TOP

5.Dybala (Palermo) – Porta in vantaggio i suoi quando, dopo 7 minuti, prende d'infilata la retroguardia blucerchiata e si presenta a tu per tu con Viviano al quale non lascia scampo. La gara della punta argentina prosegue su alti livelli con tanto di scatti e combinazioni in velocità che mettono in grande crisi soprattutto Regini; non proprio a suo agio nel ruolo di centrale. Funambolo. VOTO 7

4.Coman (Juventus) – I bianconeri si presentano all'esordio in campionato con gli uomini contati in attacco e Allegri dà subito fiducia al francese classe '96 che non tradisce le attese, anzi. Il suo impatto con la Serie A è molto positivo e nell'arco della gara lo si vede spesso dialogare nello stretto con Tevez e compagni o aggredire gli spazi per puntare la porta clivense. Velocità, piedi buoni e una buona dose di personalità, sono gli ingredienti con i quali Coman vuole conquistarsi un ruolo da protagonista nella nuova Juve di Allegri. Sfacciato. VOTO 7

3.Zaza (Sassuolo) – Fresco di convocazione in nazionale l'attaccante neroverde è protagonista di un esordio scintillante in campionato nella sfida contro il Cagliari di Zeman. Da vedere e rivedere la volèe di sinistro sul secondo palo con la quale Zaza porta momentaneamente in vantaggio i suoi. Sull'invito da destra di Berardi la coordinazione e l'impatto con il pallone sono praticamente perfetti e il portiere rossoblu Colombi può solo raccogliere a palla infondo al sacco. Spettacolo puro. VOTO 7,5

2.Nainggolan (Roma) – A centrocampo ringhia su ogni pallone senza concedere tregua agli avversari. E' decisamente uno dei più brillanti in campo come dimostrano il gol apriscatole nel primo tempo, quando rispedisce in porta con un tiro al volo una respinta di Neto, e l'assist decisivo sulla rete di Gervinho che chiude il match. Indomabile. VOTO 7,5

1.Di Natale (Udinese) – Passano anni, stagioni e campionati ma il talento ed il fiuto del gol di Totò Di Natale rimangono intatti. Non c'è niente di meglio di una grande doppietta per festeggiare i 10 anni di profondo legame con la 'sua' Udinese. Una decade della storia del club friulano marchiata a fuoco dai lampi di genio di un giocatore che nella speciale classifica dei bomber nostrani insegue un altro mito di nome Roberto Baggio fermo a quota 205. Inimitabile. VOTO 8

 

 

FLOP

5.Hernanes (Inter) – Ingabbiato senza troppe difficoltà dagli avversari il 'Profeta' non illumina mai la gara e fatica a trovare l'intesa con i compagni in avanti. Prova a giocare i palloni disponibili con i tempi giusti senza risultati apprezzabili. La brillantezza manca e si vede. Appannato. VOTO 5

4.Belfodil (Parma) – Nell'arco di tutta la gara non vi è quasi traccia dell'attaccante algerino. In avanti fatica a pungere e rimane spesso ai margini del gioco. A Parma sperano di vedere ben presto il vero Belfodil quello dei bei tempi, conteso da numerosi top club. Falsa partenza. VOTO 4,5

3.Laurini (Empoli) – Macchia la sua prestazione con un disimpegno suicida che manda in rete per la seconda volta Totò Di Natale. Una distrazione fatale che di fatto azzera le speranze di rimonta dei suoi. Incosciente. VOTO 4,5

2.Brillante (Fiorentina) – L'australiano a sorpresa viene inserito da Montella nell'11 titolare chiamato a misurarsi con le ambizioni della Roma di Rudi Garcia. Il debutto nel nostro campionato del giovane centrocampista classe '93 è piuttosto deludente come testimonia la palla persa a metà campo che la coppia Nainggolan-Gervinho trasforma nel vantaggio giallorosso. Rimandato.  VOTO 4,5

1.Regini (Sampdoria) – Impiegato da centrale difensivo va spesso in affanno soprattutto al cospetto di un Dybala indomabile che gli sfugge regolarmente come in occasione del vantaggio rosanero. Ammonito per un fallo sullo stesso Dybala è protagonista di un ingenuo tocco di mani che costringe i suoi a giocare in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo. Disorientato. VOTO 4,5




Commenta con Facebook