• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sugoni > L'Editoriale di Sugoni - Iturbe, Astori, Cole: il tris della Roma fa la differenza nel mercato della

L'Editoriale di Sugoni - Iturbe, Astori, Cole: il tris della Roma fa la differenza nel mercato della lotta scudetto

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24


Alessandro Sugoni
Alessandro Sugoni

29/07/2014 10:45

EDITORIALE SUGONI CALCIOMERFCAO ROMA ITURBE ASTORI COLE / MILANO - La Juventus pensa a diventare più competitiva in Champions League. La Roma a raggiungere i bianconeri. Così la lotta scudetto quest’anno già sembra aperta dell’anno scorso.

Fin qui, la Juve ha fatto un calciomercato da poker, ma la Roma ha fatto di più. Quindi al momento le distanze (considerando anche che la Juve con Allegri dovrà ricominciare un nuovo lavoro, mentre la Roma continuerà quello dell'anno scorso) sembrano diminuite.

Con Pereyra, Morata ed Evra, la Juve può virare verso quel 4-3-3 che anche Conte pensava di utilizzare. Morata è un perfetto vice-Llorente, giovane eppure già con esperienza in Champions. Pereyra garantisce duttilità e freschezza, Evra esperienza. Ed in arrivo c'è pure Romulo. Dietro, per tamponare l’infortunio di Barzagli, qualcosa si farà (piace molto il greco Manolas). Ma insomma, la cosa fondamentale sarà resistere alle tentazioni milionarie che arrivano a giorni alterni per Vidal e Pogba. Sul francese ci sono pochi dubbi (la Juve non ci pensa nemmeno a darlo), su Vidal qualche certezza in meno ma la stessa voglia juventina di trattenerlo. Per vedere che succederà con una rosa più ampia del passato.

Più esperta è sicuramente la formazione giallorossa: Keita a costo zero ha preso il posto numerico di Taddei, ma rispetto a lui ha certamente più partite europee sulle gambe. Ashley Cole ed Emanuelson hanno coperto la fascia sinistra, dove invece è stato sacrificato Dodò, ma in cambio di 9 milioni complessivi. Ma i veri colpi del calciomercato Roma sono stati Iturbe e Astori. Dal punto di vista tecnico, ma anche mediatico. Il primo strappato alla Juve, il secondo preso quando sembrava a un passo dalla Lazio. Colpi che per i tifosi valgono quasi uno scudetto.

Ed ora non è detto che sia finita, visto che Ferreira Carrasco resta vicino (praticamente certo se dovesse partirà Ljajic). Se a questo si aggiunge la conferma di Benatia - che sembrava quasi perso - si capisce come difficilmente la Roma avrebbe potuto fare un mercato migliore.  

Le modifiche del calciomercato Napoli invecesono state finora poche. E per di più di contorno. Michu farà il vice (e può farlo sia di Higuain sia di Hamsik). Il centrocampista resta invece ancora in discussione. E il preliminare di Champions già si avvicina. Ma l’impressione è che al momento il Napoli, non possa colmare la distanza che l’ha separata dalla Juve (e dalla Roma) nell’ultimo campionato. Potrebbe arrivare qualche cessione a portare soldi freschi da investire, ma la sensazione è che il suo mercato il Napoli lo abbia blindato  con le incedibilità di Higuain e Callejon. E che nell’undici titolare, l’unico cambio potrebbe esserci in mezzo al campo. Più soluzioni possono significare maggiore possibilità di ricambi tra campionato e Champions. Ma lì serve – dopo aver passato il playoff - soprattutto un girone più fortunato dell’anno scorso. A metà mercato invece, lo scudetto sembra una questione soprattutto bianconerogiallorossa. Non necessariamente in quest'ordine.




Commenta con Facebook