• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > PAGELLE E TABELLINO DI COSTA RICA-GRECIA

PAGELLE E TABELLINO DI COSTA RICA-GRECIA

Navas regala i quarti di finale alla Costa Rica


Parata rigore
Luca Mershed

30/06/2014 01:12

PAGELLE E TABELLINO COSTA RICA-GRECIA/RECIFE – Ottavo di finale molto intenso e divertente. Primo tempo dominato dai centrocampisti Borges, Tejeda e Ruiz per la Costa Rica e dai greci Salpingidis, Maniatis, Karagounis. La partita è sbloccata da un tiro geniale del numero costaricano Ruiz beffando il portiere Karnezis. Ingenuità di Duarte che ha ridato speranza alla Grecia di recuperare il risultato: Papastathopoulos agguanta il pareggio.
 

COSTA RICA


Navas 6,5 – Molto attento e concentrato: gli arrivano molti palloni da parare ma non si fa intimorire e reagisce con rapidità. Sul gol della Grecia non poteva far molto.

Gamboa 6 – Prova fin dall’inizio a cercare la porta avversaria con un tiro al quinto minuto. Gestisce bene la difesa e chiama molto bene le marcature. Dal 76’Acosta 5,5 - Gioca con confusione e poca concentrazione. È in difficoltà contro la supremazia fisica ed emotiva degli avversari.

Duarte 5,5 – Molto solido dietro: lascia poco spazio all’attacco greco. Buoni i passaggi lunghi a cercare il rapido Campbell. Viene espulso per doppia ammonizione.

Gonzalez 6 – Soffre le incursioni avversarie e per non rischiare preferisce spazzare qualche pallone non permettendo ai suoi di sistemarsi ed organizzarsi. Nei supplementari spinge molto e da le ultime energie.

Umaña 6,5 – Prestazione molto positiva: spinge in avanti e difende con grande attenzione e fisicità.

Diaz 6 – Fa il suo dovere alla carta: gioca pulito e semplice e cerca di non sprecare i palloni che gli passano tra i piedi.

Borges 5,5 – Non molto attivo in attacco anche se è da sottolineare il sacrificio per rientrare in difesa e coprire gli spazi lasciati dai suoi compagni.

Tejeda 5,5 – Perde troppi scontri diretti e a volte è obbligato a commettere fallo per fermare gli avvesari. Dal 66’ Cubero 5,5 – Partita sotto tono: entra in campo e non innesca azioni pericolose. In fase difensiva gioca molto bene aiutando a coprire e a raddoppiare.

Ruiz 7 – È senza dubio il migliore dei suoi: nel primo tempo innesca qualche azione senza riuscire a concretizzare. All’inizio del secondo tempo sblocca il risultato con un bellissimo gol.

Bolanos 6,5 – Attacca bene gli spazi e prova la conclusione appena può. È buono il tentativo su punizione all’ottavo minuto. Dal 83’ Brenes 6 - Appena subentra al suo compagno di squadra cerca di farsi vedere anche se la formazione europea non concede spazi. 

Campbell 6,5 – È uno dei più attivi dei suoi: ottimi i movimenti senza palla. Protegge bene il pallone per far salire i suoi compagni. Al ventunesimo quasi trova un rigore, ma il fallo era stato commesso fuori area.

All.: Pinto 6,5 – Mette in campo una formazione che preferisce difendere ed in caso ripartire in contropiede sfruttando la velocità dei suoi attaccanti. Nel secondo tempo cambia la mentalità ed i suoi gli regalano un gol, poi in inferiorità numerica la squadra bada soltanto a difendere e arriva il pareggio. 

 

GRECIA

Karnezis 5,5 – Nel corso del primo tempo non viene quasi mai chiamato in causa e nelle occasioni in cui riceve dei tiri si fa trovare pronto. Colpevole sul gol in quanto rimane fermo a guardare non provando a tuffarsi.

Torosidis 6 – Spinge molto bene sulla fascia rendendosi a volte pericoloso in avanti. In difesa aiuta molto per coprire il veloce Campbell.

Holebas 6 – Soffre la velocità di Campbell anche se con esperienza riesce a fermarlo la maggior parte delle volte.

Papastathopoulos 7 – Si fa vedere in attacco soprattutto sui calci da fermo come al quindicesimo. In difesa si fa trovare preparato contro i rapidi avversari. Segna il gol del pareggio portando i suoi ai supplementari.

Manolas 5,5 – Dopo un buon primo tempo, nel secondo perde la concentrazione e la lucidità arrivando a farsi ammonire. 

Salpingidis 6 – Sfiora il gol al trentasettesimo ma non riesce nel suo intento. Amministra molti palloni e ne spreca pochi: prestazione molto buona. Dal 69’ Gekas 6 – Entra senza incidere sul match: poteva fare di più anche se entra in una partita molto nervosa.Nei tempi supplementari si riscatta e sfiora la rete. Si porta sulla coscienza il decisivo errore dal dischetto. 

Maniatis 5,5 – Un po’ fuori dagli schemi della squadra: non riesce ad entrare in partita e perde dei palloni in mezzo al campo. Dal 77’ Katsouranis 6,5 - Cambia le sorti della squadra organizzando il gioco con buone trame di gioco.

Karagounis 6,5 – È il regista della squadra e l’uomo dai piedi migliori: da lui nascono le azioni più pericolose. Batte dei calci d’angolo e delle punizioni che spesso impensieriscono la retroguardia avversaria.

Samaris 6 – Sull’uno contro uno non si fa superare e dimostra essere un osso duro per i centrocampisti avversari. Dal 57’Mitroglou 6 – Cerca di dare la carica ai suoi compagni: gioca con carisma e sacrificio e non molla fino alla fine. Sfiora il gol sulla fine del secondo tempo.

Christodoulopoulos 6,5 – Ottime le conclusioni da fuori area ma davanti a se trova un portiere attento. Al dodicesimo impaurisce Navas con un gran tiro.

Samaras 6,5 – Accompagna molto bene le azioni offensive ed oltre a provarci con dei tiri insidiosi mette in area dei palloni interessanti com al quindicesimo. All’inizio del secondo tempo sfiora il gol con un bel olpo di testa.

All.: Santos 6,5 – Schiera una formazione molto aggressiva ed organizzata: la chiave del suo gioco è il centrocampo che si dimostra solido con il doppio compito di raddoppiare in difesa ed aiutare l’attacco.

Arbitro: Benjamin Williams 6,5 – Partita gestita con professionalità ed esperienza: i suoi assistenti segnalano i fuorigioco con molta accuratezza. Tutto sommato non è stata una partita facile da gestire ed ha preferito estrarre dei cartellini gialli per mantenere la calma e il match in pugno.

 

TABELLINO

 

COSTA RICA-GRECIA 1-1 (d.c.r. 5-3)

 

Costa Rica (5-4-1): Navas; Gamboa (dal 76’Acosta), Duarte, Gonzalez, Umana, Diaz; Borges, Tejeda (dal 66’Cubero) Ruiz, Bolanos (dal 83’Brenes); Campbell. All.: Pinto

Grecia (4-5-1): Karnezis; Torosidis, Holebas, Papastathopoulos, Manolas; Salpingidis (dal 69’ Gekas), Maniatis (dal 77’ Katsouranis) , Karagounis, Samaris (dal 57’Mitroglou), Christodoulopoulos; Samaras. All.: Santos

Arbitro: Benjamin Williams

Marcatori: 52’ Ruiz (CR), 90' + 1' Papastathopoulos 

Ammoniti: 36’ Samaris (G), 42’Duarte (CR), 48’Tejeda (CR), 55’Granados (CR), 67’Duarte (CR), 70’ Ruiz (CR), 73’Manolas (G), 90' Navas (CR)

Espulsi: 67’ Duarte (CR)

Rigori: Borges: GOL; Mitroglou:GOL; Ruiz: GOL; Christodoulopoulos: GOL; González: GOL; Holebas: GOL; Campbell: GOL; Gekas: PARATO: Umaña: GOL.




Commenta con Facebook