• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > Italia, Leonardo: "Accetterei la panchina di corsa. Molto sorpreso da Prandelli"

Italia, Leonardo: "Accetterei la panchina di corsa. Molto sorpreso da Prandelli"

L'allenatore brasiliano ha parlato del flop Azzurro al Mondiale 2014


Leonardo (Getty Images)
Stefano D'Alessio (Twitter: @SDAlessio)

28/06/2014 09:40

PANCHINA ITALIA PRANDELLI MONDIALI 2014 LEONARDO INTERVISTA / ROMA - Leonardo si candida per la panchina dell'Italia. L'allenatore brasiliano, intervistato dal 'Corriere dello Sport', commenta il flop azzurro al Mondiale 2014 e non esclude la possibilità di raccogliere l'eredità di Prandelli. Ecco alcuni estratti della sua intervista, tra Mondiale e calciomercato:

FLOP ITALIA AL MONDIALE - "Sono un po' deluso dal cammino dell'Italia in Brasile. Forse gli Azzurri hanno pagato una cattiva gestione dell'euforia dopo la prima vittoria. Non credo che il problema sia dovuto al fisico o al caldo. Il ko con la Costa Rica ha fatto riemergere i problemi e minato una base già fragile".

DIMISSIONI ABETE E PRANDELLI - "Sono rimasto molto sorpreso dalle loro dimissioni, non pensavo potesse succedere una cosa del genere. Lo stile e il lavoro fatto da Prandelli mi piacciono molto. Servono nuove leadership, Albertini è pronto per raccogliere l'eredità di Abete in Figc".

PANCHINA ITALIA - "Se mi chiamassero, accetterei di corsa. Mi considero molto italiano. Non so quante speranze possa avere, l'Italia ha sempre avuto un ct italiano nella sua storia. Non so quello che mi riserverà il futuro, non riesco a rinchiudermi in un ruolo. Non escludo di tornare ad allenare, il mio telefono squilla spesso e mi hanno offerto diversi ruoli da tecnico o dirigente. Per ora ho sempre detto 'no', aspetto un progetto irresistibile. In Italia? Non escludo niente".

BALOTELLI - "Da tempo ci si aspetta da lui un salto di qualità che non è mai arrivato. Non è ancora al top, per ora è un buon giocatore ma è esagerato dire che l'Italia ha perso per colpa sua. Uno migliore di lui in Italia adesso non c'è".

FINALE MONDIALE - "Mi piacerebbe vedere Brasile-Argentina, ma occhio alla Germania. La mia favorita per la vittoria finale è la nazionale verdeoro. Messi? Se non riuscirà a fare la differenza in un Mondiale come in passato hanno fatto Cruyff, Pelè e Maradona non sarà mai al loro livello. Solo un trionfo al Mondiale ti fa entrare nell'Olimpo del calcio".




Commenta con Facebook