• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Brasile 2014 > 'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: Mertens sfavillante, sufficienti anche

'ITALIANS MUNDIAL' - Le pagelle degli 'Italiani' ai Mondiali: Mertens sfavillante, sufficienti anche Ghoulam e Taider

I voti dei giocatori del nostro campionato, in campo nella massima manifestazione internazionale


Dries Mertens (Getty Images)
Hervé Sacchi (Twitter: @hervesacchi)

18/06/2014 13:01

ITALIANS VOTI PAGELLE GIOCATORI SERIE A AI MONDIALI / ROMA - Diminuisce il numero di ‘Italians’ in campo rispetto agli scorsi appuntamenti. Nella giornata di ieri, che ha fatto coincidere la conclusione del primo turno di gare e l’inizio della seconda tornata, erano solamente sette gli elementi in rosa, rappresentanti la Serie A. Di questi, solo in tre hanno avuto modo di calcare la scena mondiale. I risultati della giornata di ieri hanno, comunque, destato molte discussioni, visto che del Belgio di Dries Mertens si parlava un gran bene e che tutta la qualità della Nazionale europea si è vista solo dal minuto 70’ in poi. Tra le sorprese c'è anche un’Algeria agguerrita che esce dal primo confronto in questo torneo con una sconfitta immeritata. Poi c’è stato il tempo del Brasile, che, a Fortaleza, si è dovuto accontentare di uno 0-0 per ‘colpa’ del portiere messicano Ochoa, immenso durante i novanta minuti.
In nottata è andato in scena il confronto tra Russia e Corea del Sud, terminato 1-1: in questa gara non avevamo alcun ‘Italians’ nelle due rose ma menzioniamo ad honorem Fabio Capello (bravo a inserire Kerzhakov, anche se forse avrebbe potuto inserirlo nell’undici titolare), unico ct italiano oltre a Prandelli in questo Mondiale.

DRIES MERTENS (Belgio - Napoli): voto 7 – Le potenzialità qualitative del Belgio si vedono anche nelle scelte: il ct Wilmots si permette di lasciare gente come Mertens e Fellaini fuori dall’unidici di partenza. Scelte, comunque, discutibili e che di fatto non danno scampo al commissario tecnico del Belgio che deve prendere atto del miglioramento netto del gioco con l’ingresso del duo succitato. È così che il ‘napoletano’ fa il suo ingresso al minuto 45’ dimostrando di essere più pericoloso di Hazard e Lukaku messi assieme. E ovviamente decisivo. Mertens, felicissimo per il suo gol, permette al Belgio di ottenere tre punti, per tre quarti di gara, insperati.

FAOUZI GHOULAM (Algeria - Napoli): voto 6 – La sua nazionale esce dal campo ritrovandosi ancora a quota zero in classifica, ma la partita disputata contro il Belgio può comunque spaventare le altre pretendenti al passaggio del turno come Russia e Corea del Sud. La prestazione del terzino del Napoli è stata certamente positiva, specie in fase difensiva: veloce e difficile da saltare, copre bene la sua zona di competenza. Potrebbe fare qualcosa in più in avanti, ma è chiaro che per come si era messa la partita, il dictat dalla panchina era più quello di salvaguardare il risultato che di esporsi a eventuali contropiedi.  

SAPHIR TAIDER (Algeria - Inter): voto 6 – Più quantità che qualità nella sua partita. Il centrocampista interista ha disputato una prova attenta, magari non precisissima ma certamente all’altezza del contesto. Fa legna assieme ai compagni di reparto Bentaleb e Medjani, ma non basta questo lavoro di sacrificio per ottenere il massimo della posta in palio.  

HASSAN YEBDA (Algeria - Udinese) – In panchina.

DJAMEL MESBAH (Algeria - Livorno) – In panchina.

MAICON (Brasile - Roma) – In panchina.

HERNANES (Brasile - Inter) – In panchina.

NELLA PROSSIMA EDIZIONE – Torneremo ad avere, giorno dopo giorno, un numero più alto di rappresentanti della massima serie italiana al Mondiale. Per essere precisi, ci saranno dieci ‘Italians’ nella rubrica di domani (qui le probabili formazioni delle gare di oggi). Il programma di oggi verrà infatti aperto dall’Olanda di Nigel De Jong, in campo contro l’Australia. Alle ore 21 toccherà alla Spagna di Pepe Reina e Raul Albiol cercare la vittoria contro il Cile dei vari Isla, Vidal Carmona e Pinilla. Nella notte, tornerà in campo la Croazia di Vrsaljko, Kovacic e Rebic che, dopo la delusione provata nel match contro il Brasile avrà certamente il dente avvelenato. Il Camerun, da questo punto di vista, è avvisato.




Commenta con Facebook