• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Sassuolo, Seedorf: "Si e' esagerato nei miei confronti. Non parlo di Berlusconi con l

Milan-Sassuolo, Seedorf: "Si e' esagerato nei miei confronti. Non parlo di Berlusconi con la stampa"

L'allenatore olandese ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell'ultimo match di campionato


Clarence Seedorf (Getty Images)
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

17/05/2014 13:53

MILAN-SASSUOLO SEEDORF / MILANO - Ultima conferenza pre-campionato per Clarence Seedorf. Il match di domani a 'San Siro' contro il Sassuolo potrebbe segnare anche l'addio dopo soli quattro mesi al Milan dell'allenatore olandese: "Mi sono divertito molto, ho imparato tantissimo e sono contento di quello che ho vissuto, della quotidianità e dell'interazione tra le parti, che è stata molto bella - ha dichiarato Seedorf - Le parole di Berlusconi? Ho detto che non avrei più parlato del presidente, da parte mia non è cambiato nulla. Non comunico con la mia società attraverso i media".

GRUPPO E BALOTELLI - "Ho visto una squadra molto coesa, credo che i punti raggiunti nel ritorno siano stati dignitosi: questo è merito di un gruppo che ha voluto tirar fuori il meglio di sé. Non era facile a livello psicologico e fisico, complimenti anche allo staff. Errori? Vorrei farne tanti, solo così si può crescere e imparare. Mi hanno aiutato a migliorarmi e a confrontarmi e a crescere, fanno parte della vita. Balotelli? E' molto presto per dire se sarà un punto di riferimento".

SASSUOLO ED EL SHAARAWY - "Sappiamo che non sarà semplice, il Sassuolo è una squadra che gioca molto bene e nell'ultima gara ha fatto vedere ottime cose a livello tecnico e fisico. Il fatto che abbiano raggiunto l'obiettivo aumenta la loro pericolosità: servirà grossa concentrazione. El Shaarawy titolare? Si può pensare così, in tanti hanno un certo tirmo nelle gambe.  Stephan è stato bravissimo quando è entrato nel secondo tempo e anche domani ci darà il suo talento e la sua voglia di mettersi in forma. Per me è un giocatore fondamentale per il futuro del Milan".

FUTURO E RUMORS - "Ho un contratto, finché non ci saranno nuove comunicazioni sarà questo il mio futuro. Per me non è una novità che si facciano altri nomi in panchina, vivo questo mondo tanto tempo. Ho grande orgoglio professionale, c'è tanta gente che scrive cose non vere e probabilmente non ce l'ha lo stesso orgoglio. Vengono scritte troppe cose false. Io ringrazio l'Italia, ma non sono italiano. Mi dispiace che un paese così importante calcisticamente si perda per queste cose. In questi mesi si è esagerato molto nei miei confronti".

EUROPA LEAGUE E RIMPIANTI - "Abbiamo cercato di fare più punti possibili, di fare il massimo di quello che potevamo. Vedremo cosa succederà sugli altri campi, ma non è mai stata completamente nelle nostre mani una possibile qualificazione in Europa League. Prima non potevamo nemmeno sognare, ora faremo del nostro meglio fino alla fine. Rimpianti? Sicuramente la partita d'andata di Champions contro l'Atletico Madrid, ci è rimasta un po' così, la vorrei rigiocare".

 




Commenta con Facebook