• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Altre Europee > Punto Russian Premier League, risultati e classifica trentesima giornata

Punto Russian Premier League, risultati e classifica trentesima giornata

Il CSKA Mosca campione per il secondo anno consecutivo, lo Zenit San Pietroburgo ai preliminari di Champions League


Il CSKA Mosca festeggia (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

16/05/2014 12:33

PUNTO RUSSIAN PREMIER LEAGUE RISULTATI CLASSIFICA / MOSCA (Russia) – Si conclude al fotofinish la lotta per il titolo in Russia, e il verdetto è quello che solo poche settimane fa sembrava il più improbabile. Dopo il lungo duello tra Zenit San Pietroburgo e Lokomotiv Mosca ad esultare è il terzo incomodo: il CSKA Mosca vince infatti il suo secondo scudetto consecutivo (il quinto della sua storia cui vanno aggiunti i sette conquistati all'epoca dell'Unione Sovietica) dopo che a metà stagione i sogni di gloria sembravano definitivamente sfumati, visti i 9 punti di distacco dalla vetta. La squadra un tempo dell'Esercito sovietico si ritrova a festeggiare grazie alla vittoria nel derby contro la Lokomotiv, la decima consecutiva, arrivata la settimana successiva al crollo casalingo dello Zenit contro la Dinamo. Nonostante la perdita di Honda a gennaio la squadra di Slutski ottiene un risultato insperato, arrivato grazie ad una vera impresa: il gol scudetto lo realizza Tosic all'inizio della ripresa, consentendo ai rossoblu di rendere la vittoria dello Zenit sul campo del Kuban assolutamente inutile. Nell’anno in cui alcuni problemi fisici hanno limitato il rendimento di Dzagoev l'uomo chiave è stato ancora una volta Seydou Doumbia, che con 18 gol (in sole 21 gare) si laurea capocannoniere del torneo.

DELUSIONE – Se vanno fatti i complimenti al CSKA per averci sempre creduto, in casa Zenit fioccano i rimpianti. Nonostante l'ottimo approccio sul campionato, la scelta di puntare su Andrè Villas-Boas al posto di Spalletti non ha dato i frutti sperati. Fa scalpore soprattutto il modo in cui i 'Vagabondi' hanno perso il titolo, capitolando con la Dinamo (0-3 a tavolino a causa dell’aggressione dei tifosi ai giocatori avversari, ma sul campo il punteggio era comunque di 2-4 a pochi minuti dalla fine) alla penultima giornata dopo che il più sembrava esser stato fatto con il pareggio nello scontro diretto con la Lokomotiv. I 'Ferrovieri', da parte loro, non stanno meglio, e recriminano anche per il terzo posto con cui vedono svanire la possibilità di giocare la prossima Champions League.

EUROPA – La Lokomotiv proverà a consolarsi con l'Europa League, competizione alla quale parteciperanno anche la Dinamo e il Krasnodar, che con il 2-2 esterno sul campo dell'Amkar Perm ottiene il punto che gli consente di beffare lo Spartak.

SALVEZZA – L'ultimo scossone della stagione arriva dalla zona bassa della classifica. Dopo le retrocessioni dirette di Anzhi e Volga Novgorod cercheranno di evitare di scendere di categoria attraverso i Play-out il Tom Tomsk, cui non basta la vittoria sul Rostov, e il Terek Grozny, che non va oltre il pareggio contro il Rubin Kazan e si fa sorpassare in extremis dall'Ural, che ha la meglio sul Volga Novgorod in trasferta e festeggia la salvezza. 

 

RISULTATI

Amkar Perm-Krasnodar 2-2: 20’ Vassiljev (A), 25’ Pereyra (K), 55’ Petrov (K), 64’ Picusceac (A);

Anzhi-Samara 0-1: 58’ Delkin (S);

CSKA Mosca-Lokomotiv Mosca 1-0: 47’ Tosic (C);

Rubin Kazan-Terek Grozny 1-1: 58’ Samenov (T), 60’ Mulin (R);

Kuban-Zenit 1-4: 15’ Witsel (Z), 32’ Rondon (Z), 51’ Shatov (Z), 68’ Melgarejo (K), 92’ Hulk (Z);

Spartak Mosca-Dinamo Mosca 3-2: 38’ Florescu (D), 47’ Ionov (D), 56’ Jurado (S), 70’ Parsivljuk (S), 98’ Kombarov (S);

Tom Tomsk-FK Rostov 3-2: 7’ Nekhajchik, 52’, 55’ Panchenko (T), 83’ Poloz (R), 89’ Sinema-Pongolle (R);

Volga Novgorod-Ural 1-2: 45’ rig. Koman (U), 74’ Sapeta (U), 81’ Sarkisov (V).

CLASSIFICA

CSKA Mosca 64 punti, Zenit 63, Lokomotiv Mosca 59, Dinamo Mosca 52, Krasnodar 50, Spartak Mosca 50, FK Rostov 39, Kuban 38, Rubin Kazan 38, Amkar Perm 38, Ural 34, Terek Grozny 33, Tom Tomsk 31, Samara 29, Volga Novgorod 21, Anzhi 20.

NB: prima classificata: qualificazione in Champions League;

Seconda classificata: preliminari di Champions League;

Terza, quarta e quinta: preliminari Europa League;

Terzultima e quartultima: ai Play-out;

Ultima e penultima: retrocesse.




Commenta con Facebook