• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Scontri Coppa Italia, De Santis: "Non sono stato io a sparare"

Scontri Coppa Italia, De Santis: "Non sono stato io a sparare"

L'uomo, ritenuto il responsabile del ferimento di Ciro Esposito sabato scorso, continua a proclamarsi innocente


Gli scontri nella finale di Coppa Italia (Getty Images)

05/05/2014 13:42

SCONTRI COPPA ITALIA FIORENTINA NAPOLI CIRO ESPOSITO / ROMA - Dal policlinico 'Gemelli' di Roma arrivano le parole di Daniele De Santis, l'uomo arrestato sabato scorso per il ferimento a colpi di pistola di Ciro Esposito nelle ore precedenti la finale di Coppa Italia: "Non sono stato io a sparare" le sue dichiarazioni riportate da 'Sky'. L'emittente satellitare aggiorna anche sulle condizioni del tifoso ferito, riportando il bollettino medico secondo cui il paziente "ha trascorso una notte stabile con discreto equilibrio delle funzioni vitali". Le condizioni rimangono però "critiche".

In mattinata, lo zio Vincenzo aveva dichiarato a 'Radio Crc': "Abbiamo un nipote in fin di vita, arrestato ieri sera per rissa e non possiamo vederlo. Sembra che abbia avuto un'emorragia, la situazione è peggiorata e siamo ancora sulle spine. Ciro è di Scampia e si è costruita una storia mediatica su, il 96 % delle persone di Scampia è gente perbene. La realtà è diversa da quella che viene dipinta, i ragazzi sono stati assaliti con bomba carta e pietre, c'era un covo nazista ed è partita una rissa. Ciro era in macchina, chi ha sparato non era da solo e non è stato l'unico a sparare.  Io ho testimoni e prove, adesso voglio che mio nipote stia bene, quando si riprenderà difenderemo la dignità di Scampia e di Napoli".

FOTOGALLERY E VIDEO - Fiorentina-Napoli, situazione grave per il tifoso ferito: "Operazione andata benissimo"




Commenta con Facebook