• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Udinese > Udinese, Scuffet si racconta: "Guidolin ha avuto coraggio. La Roma? Vi dico tutto"

Udinese, Scuffet si racconta: "Guidolin ha avuto coraggio. La Roma? Vi dico tutto"

Le parole del giovane portiere rivelazione del campionato


Simone Scuffet (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

29/03/2014 09:30

UDINESE SCUFFET GUIDOLIN ROMA / UDINE - Diciotto anni ancora da compiere, un grande futuro davanti ed un presente già luminoso. Il giovanissimo portiere dell'Udinese Simone Scuffet è l'autentica rivelazione di questo campionato ed ai microfoni de 'La Gazzetta dello Sport' si racconta tra sogni e sensazioni all'impatto con la Serie A: "Handanovic dopo la partita di giovedì sera mi ha fatto i complimenti. E' il mio punto di riferimento, gli ho fatto da raccattapalle. Gli ho chiesto la maglia, ci tenevo tanto. Palacio ad una tv, indicandomi, ha detto 'E' tutta colpa sua'. La mia parata più difficile? Quella su Matri in Coppa Italia ad Udine. Quando entro in campo qualcosa un po' mi prende, ma poi mi passa. I compagni mi aiutano, Domizzi in particolare è straordinario. Devo ringraziare Guidolin che ha avuto coraggio quella sera a Bologna".

PUNIZIONI - "Ne metto 4 in barriera, meglio uno in meno e vedere bene la palla. Chi temo? Pirlo non lo scopro io, Balotelli calcia bene. Ma ho la fortuna di allenarmi con Di Natale che quando calcia bene a giro non posso fargli nulla".

COMPAGNI - "Brkic e Kelava? Capisco che non possono essere felici. Ma sono due belle persone, Kelava mi aiuta sempre. In ritiro sto in camera con Lazzari, è simpaticissimo".

ROMA - "Avevo 5-6 anni e simpatizzavo per la Roma, mi piaceva Totti. Ma da quando sono all'Udinese tifo Udinese, davvero. Un friulano che gioca qui, cosa c'è di più bello?"




Commenta con Facebook