• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Germania > Bayern Monaco, Guardiola: "Ecco perche' ho lasciato il Barcellona. Robben? Mia moglie...&qu

Bayern Monaco, Guardiola: "Ecco perche' ho lasciato il Barcellona. Robben? Mia moglie..."

L'allenatore dei bavaresi ha raccontato i suoi primi mesi in Germania ed e' tornato sull'addio ai 'Blaugrana'


Guardiola (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: MattZappa88)

19/03/2014 18:03

BAYERN MONACO GUARDIOLA BARCELLONA ROBBEN / MONACO (Germania) - Intervenuto a margine di un evento dello sponsor 'Audi', l'allenatore del Bayern Monaco Josep Guardiola ha rilasciato alcune dichiarazioni per la rivista della casa automobilistica tedesca, in cui è tornato a parlare del Barcellona, oltre che dei suoi primi mesi in Germania.

BARCELLONA - "Ho lasciato il Barcellona perché non ero più in grado di motivare i miei giocatori. Avevo perso il contatto con loro. E se un allenatore non lo ha più, è arrivato il momento di muoversi. Vedere il Barcellona eliminato dal Chelsea in semifinale di Champions League è stato uno di quei momenti in cui è venuto a mancare il 'contatto'. Noi eravamo superiori ai nostri avversari, ma siamo stati eliminati dalla competizione. E' stata una sconfitta davvero crudele per me". 

BAYERN MONACO, ROBBEN E LA MOGLIE - "Mia moglie a volte si lamenta delle mie decisioni tattiche. Mi dice di confermare l'undici con cui ho vinto l'ultima partita. Spiegarle il mio sistema di turnover è più difficile che dire a Robben 'oggi vai in panchina'. Purtroppo è impossibile separare in modo netto lavoro e famiglia, chi lo dice non è credibile, ma a casa non sono né allenatore, né manager. Io e mia moglie decidiamo insieme. L'armonia è molto importante ed è una cosa che ho imparato molto presto".

 




Commenta con Facebook