• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Marcello Trotta su Under 21 e futuro

Marcello Trotta su Under 21 e futuro

Il giovane attaccante degli Azzurrini e' intervenuto in esclusiva a Calciomercato.it


Marcello Trotta (Getty Images)
Eleonora Trotta Twitter: @eleonora_trotta

07/03/2014 16:04

MARCELLO TROTTA ESCLUSIVA / LONDRA (Inghilterra) - "Ho risposto a tantissime chiamate e sms di complimenti di amici e parenti in questi due giorni. Le ultime ore sono state molto intense, ma dopo il gol sono volato subito a Londra: domani infatti già si rigioca". Marcello Trotta, giovane attaccante dell'Italia Under 21 ora al Brentford, è ancora emozionato ai microfoni di Calciomercato.it per la splendida rete siglata al debutto ufficiale mercoledì contro l'Irlanda del Nord. Una marcatura capace in pochi istanti di rinnovare i complimenti degli addetti ai lavori, dei tifosi e di tutti quegli osservatori che in questi anni da 'emigrante' lo avevano un po' perso di vista nonostante il suo feeling mai perso con assist e gol: 12 lo scorso anno e 12 finora in tutte le competizioni.

RAPPORTO CON DI BIAGIO -
Numeri che Gigi Di Biagio conosce bene: "Il Mister ha sempre continuato a seguirmi in questi anni. Ha costantemente chiesto informazioni ed aggiornamenti sul mio conto. Mi ha portato in Under 20 e ora anche in Under 21, per me motivo di grande orgoglio. Le sue richieste? Di giocare come so e di esprimerci di più a livello collettivo anche se a volte non è facile visto che giochiamo poche volte insieme durante l'anno".

ESPERIENZA INGLESE - Ostacoli facilmente superabili per un giocatore come lui che a 16 anni lasciava il Napoli per accettare il forte corteggiamento del Manchester City. Solo la prima tappa britannica prima di approdare, via Fulham, al Brentford (League One inglese): "Londra è una bellissima città e il campionato inglese molto fisico, ma chiaramente ci sono stati all'inizio dei momenti difficili. Mi sono mancati soprattutto gli affetti che non puoi comprare - continua la punta classe '92 a Calciomercato.it - Affetti molto importanti quando cresci in piccolo paese dove tutti si conosco. Ma la passione per il calcio è sempre stata uno stimolo e aiuto in più, in grado di farmi superare le difficoltà ambientali".

IDOLI NERAZZURRI - La passione per il pallone, una simpatia per i colori nerazzurri e una venerazione per tre campioni: "I miei idoli 'italiani' sono Vieri e Ronaldo. Da piccolo sono sempre stato infatti tifoso dell'Inter mentre negli ultimi anni, il mio mito è rimasto Didier Drogba. Un grandissimo attaccante e vero punto di riferimento. Mi è sempre piaciuto guardare i suoi movimenti e  le sue gesta in campo".

NOSTALGIA ITALIA? - Inevitabile ipotizzare un suo possibile rientro in Italia, alla luce di rinnovati interessamenti di società di serie A e B: "Sono in prestito dal Fulham e al momento resto concentrato solo sugli obiettivi della mia squadra, il Brentford (promozione in seconda categoria ndr). A fine stagione, di concerto con il mio procuratore, valuteremo il futuro. Adesso è presto per parlarne".

SOCIAL - Infine una battuta sulla vita fuori dal campo del giovane centravanti di Di Biagio: "Uso Facebook ma non Twitter per due motivi: sono una persona riservata e che a volte con Twitter puoi avere dei guai. Confermo, con l'occasione, che girano dei falsi profili su di me su alcuni social", la conclusione di Trotta a Calciomercato.it.




Commenta con Facebook