• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, Lotito: "Hernanes voleva partire. Nessuno vuole venire? Falso". E lit

Calciomercato Lazio, Lotito: "Hernanes voleva partire. Nessuno vuole venire? Falso". E litiga con un tifoso...

Il presidente biancoceleste protagonista di un siparietto all'ingresso degli uffici della Lega Calcio


Lotito (Getty Images)
Stefano D'Alessio

03/02/2014 13:20

LAZIO LOTITO INTERVISTA MINACCIA TIFOSO / MILANO - Claudio Lotito show all'ingresso degli uffici della Lega Calcio. Come riporta 'Il Corriere dello Sport', mentre il presidente biancoceleste era impegnato a rilasciare alcune dichiarazioni ai cronisti è stato interrotto dallo squillo del suo telefono: "Sarà sicuramente qualcuno che mi vuole minacciare. Ogni giorno ricevo 50-60-70 minacce di morte, ma i tifosi che non rispettano le leggi non mi conoscono: più fanno così, più divento freddo e razionale". Poi, ha risposto al 'tifoso': "Chi è lei? Un tifoso della Lazio? Cosa mi vuole dire? Che devo lasciare la Lazio il prima possibile... Ah bene. Perché non dici come ti chiami?". "Vedete - ha ripreso - questo è quello che succede tutti i giorni, di continuo. E mi chiedono chi me lo fa fare... Io però non mi faccio condizionare da queste telefonate".

HERNANES - "Ha deciso di andare via. O noi cambiamo le norme e tuteliamo le società oppure i giocatori vicini alla scadenza di contratto vanno ceduti. Hernanes aveva già un accordo con l'Inter, un'intesa economicamente superiore a quella che abbiamo proposto noi. Lo dovevo tenere fino a giugno scontento, mandarlo ai Mondiali e poi perderlo dopo qualche mese a parametro zero? La sua cessione non indebolisce l'organico anche perché la scorsa estate avevamo investito. Ora puntiamo sui giocatori sui quali abbiamo scommesso. Compresi i giovani che con la Primavera ci stanno dando tante soddisfazioni. Con Hernanes non abbiamo voluto far cassa. Lo dicono solo quelle persone che mi vorrebbero far vendere la società attraverso tentativi di estorsione che perseguirò con i mezzi che lo Stato mi metterà a disposizione. Lui è un campione, un grande uomo e una persona di spessore. La Lazio, però, non è seconda a nessuna".

ACQUISTI - "Non è che i calciatori non vogliono andare alla Lazio: quelli che abbiamo cercato sono semplicemente rimasti nelle loro squadre. Hanno avuto altri interessi personali... Quagliarella ha deciso di restare a Torino perché non voleva spostarsi. Ci ho parlato io e lo capisco perché alla Juve rimpinguerà il suo stipendio. Biabiany mi è stato proposto da Ghirardi l'ultimo giorno. Gli ho dato la disponibilità, abbiamo trovato l'accordo con il Parma, ma Biabiany ha rifiutato la nostra sontuosa proposta economica. Non è vero che i giocatori rifiutano la Lazio. Klose è stato l'esempio contrario: per venire da noi ha accettato la metà dell'ingaggio che altri gli proponevano".




Commenta con Facebook