• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Mancini: "Vincera' lo scudetto. La beffa di Istanbul..."

Juventus, Mancini: "Vincera' lo scudetto. La beffa di Istanbul..."

Le parole del tecnico del Galatasaray che incorona i bianconeri


Roberto Mancini (Getty Images)

18/01/2014 09:41

JUVENTUS MANCINI ISTANBUL / TORINO - Juventus-Sampdoria, la sfida che separa il cuore a metà a Roberto Mancini. Tifoso bianconero, consacrato in blucerchiato. Il tecnico del Galatasaray si racconta e racconta il match in una lunga intervista rilasciata a 'La Gazzetta dello Sport' tra ricordi romantici e la beffa di Istanbul: "Ai tempi dei miei Juve-Sampdoria i 50 anni li consideravo vecchiaia. Potessi esprimere un desiderio tornerei giovane per un giorno, oggi, e giocherei la sfida di Torino. La Juventus è diventata la grande avversaria della mia vita. Da bambino partivamo alle sei del mattino con mio padre con lo Juventus club Jesi e facevamo sette ore di viaggio, ma non ci pensavamo perché eravamo tifosissimi. Il destino sceglie strade strane... E' l'avversario più forte e la patente di grandezza: se li batti il tuo valore è elevato".

RETROSCENA - "Boniperti chiamò il giorno dopo la mia chiusura con la Samp. Avessero chiamato insieme avrei spinto per la Juve. Sarei partito in panchina visto che c'era Platini alla prima stagione, ma poi ci saremmo integrati ed avreste visto tante belle giocate".

ISTANBUL - "E' stata fatta tanta letteratura su trattori e furbate. Semplicemente il campo era impraticabile, come dissi all'arbitro prima di giocare. Poi è accaduta una cosa non rara nel calcio: la squadra più debole ha sfruttato la sua chance di battere quella più forte".

SCUDETTO - "La Roma è una bella squadra e fino alla fine non si arrenderà, ma la Juventus vincerà il terzo scudetto consecutivo. Penso possa vincere anche l'Europa League, ma occhio alla Fiorentina".

TEVEZ - "Non mi ha sorpreso. E' un campione. A Manchester sognava il ritorno in Argentina ma vedo che la Juventus gli ha tolto ogni nostalgia".

SAMPDORIA - "Non è facile dire se la allenerei. Di base certamente sì, ma poi penso cosa succederebbe se io fallissi. Verrebberro cancellati i miei buoni quindici anni? Ho paura di sì, il calcio è crudele. A fine carriera? Quando leggo così immagino che uno vada in pantofole ed invece se dovessi tornare sarebbe per vincere. Mihajlovic tifa Samp e si vede: mette nel suo lavoro quel qualcosa in più che soltanto con l'amore si può fare".




L.P.




Commenta con Facebook