• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Calciomercato Lazio, avv. Gentile: "Petkovic, giustificazioni non veritiere. Nega i fatti"

Calciomercato Lazio, avv. Gentile: "Petkovic, giustificazioni non veritiere. Nega i fatti"

Il legale biancoceleste ha spiegato il licenziamento per giusta causa dell'allenatore


Gian Michele Gentile (Calciomercato.it)
Matteo Torre (twitter: @torrelocchetta)

04/01/2014 17:01

LAZIO GENTILE PETKOVIC LICENZIAMENTO REJA / ROMA - L'avvocato Gian Michele Gentile, legale della Lazio, ha parlato ai microfoni di 'Sky Sport24' del licenziamento di Vladimir Petkovic: "E' stata fatta una contestazione di fatti specifici che riguardavano eventuali responsabilità del mister e dei due tecnici che lo affiancavano, è stato dato un termine per rispondere, i tre hanno risposto contestando i fatti e chiedendo di essere sentiti. Ieri pomeriggio sono stati convocati e hanno avuto tutto il pomeriggio per esporre le loro ragioni, dopodiché stamane la società ha tratto le sue conclusioni e adottato il provvedimento, perché evidentemente le giustificazioni fornite non sono state ritenute soddisfacenti, e in alcuni aspetti anche veritiere: alcuni fatti sono incontrovertibili e anche se sono stati negati la prova della loro esistenza c'è".

"FIDUCIA VIOLATA" - "Quale norma ha disatteso Petkovic? Il problema è che ci sono aspetti di normative federali che riguardano la possibilità dei tecnici di stipulare contratti con altri club in pendenza di rapporto di lavoro. Queste normative sono state violate, e che adesso si dica che questa norma riguardi un club e non una Nazionale è un problema opinabile. Quello che però ha determinato il licenziamento, stato il fatto che Petkovic e i suoi collaboratori una volta che sono occorse le voci di trattative pendenti con la Federazione svizzera per il loro ingaggio, richiesti e dalla stampa e dal presidente hanno negato l'esistenza di queste trattative, è che invece poi si sono rivelate esistenti, tanto che poi è stato ufficializzato il contratto alla vigilia di Natale. Questo secondo la società è stato un comportamento che ha violato il principio della fiducia che deve esistere tra società e dipendenti. Entriamo nelle normative che riguardano l'elemento fiduciario nel rapporto di lavoro: abbiamo quindi una doppia violazione, sia di carattere federale che di carattere giuslavoristico".

"INCONTRO VOLUTO DA PETKOVIC" - "L'incontro di ieri è stato fissato su richiesta dei tre dipendenti per le loro giustificazioni e difese: è durato dalle 15 alle 20. Gli è stato dato ampissimo spazio e abbiamo verbalizzato le dichiarazioni che hanno voluto rendere in autonomia e indipendenza. C'è stato un tentativo di trovare una soluzione concordata, fallito subito da parte dei due tecnici, mentre da parte del mister ha avuto una certa 'performance' che poi non ha raggiunto il risultato ottimale. Alla fine ognuno è tornato sulle proprie posizioni iniziali ed è stato adottato il provvedimento".

SERENITA' E RISPETTO - "Spero che il buon senso, il rispetto per le reciproche funzioni, il rispetto per la Lazio portino a trovare una soluzione non conflittuale. Se si dovesse affrontare una causa è chiaro che il clima verrebbe turbato. La responsabilità del mister, che da questo punto di vista è fuori discussione, mi auguro che lo porti ad avere considerazione anche per questo aspetto. La Lazio ha le porte aperte, non ha necessità di colpevolizzare nessuno, ma di andare avanti e avere rispetto per i suoi tifosi e calciatori, e di avere serenità ambientale. Se poi questo non sarà possibile la Lazio si difenderà come si è sempre difesa".

REJA - "Edy Reja è il nuovo allenatore della Lazio. C'è stata la formalizzazione, e Petkovic assieme agli altri due tecnici non è più nell'organico. Domani ci sarà la conferenza stampa di Reja e probabilmente Lotito interverrà e affronterà questi temi. La Lazio è a posto giuridicamente e a livello di regolamento. Spero che nei prossimi giorni, settimane, mesi questa situazione si possa definire in modo finale senza strascichi ulteriori. Altrimenti non potrò impedire agli altri di muoversi come ritengono di fare".

 

Legale Petkovic: "Licenziamento illeggittimo"





Commenta con Facebook