• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Parma > Leon Benko su futuro, Serie A e Brasile 2014

Leon Benko su futuro, Serie A e Brasile 2014

Il centravanti croato del Rijeka ha concesso un'intervista a Calciomercato.it


Leon Benko (Getty Images)
Giorgio Elia

11/12/2013 13:01

CALCIOMERCATO PARMA ESCLUSIVO BENKO / RIJEKA (Croazia) - La crescita e l'evoluzione del calcio croato è sotto gli occhi di tutti, con diversi giocatori in grado di sfondare nei principali campionati europei. Tra questi Leon Benko esperto attaccante in forza al Rijeka accostato al Parma, la cui spiccata capacità realizzativa gli ha garantito il titolo di miglior attaccante della Croazia per due anni di fila. Vero e proprio 'animale d'area di rigore', con le idee chiare quando gli viene pronunciato il nome dell'Italia: "La Serie A è un campionato veramente interessante, nel quale si pratica un calcio affascinante. Sono innamorato del modo di intendere il calcio in Italia e mi piacerebbe potermi confrontare con un tornai così impegnativo - ha detto il bomber croato in esclusiva a Calciomercato.it grazie alla Sportlineservis agenzia che cura gli interessi di diversi giocatori croati e dell'ex Jugoslavia- Nella massima serie si è infatti espresso il mio idolo da sempre Christian Vieri, giocatore che ammiro e che ho seguito nell'evoluzione dell'intera sua carriera".

Benko ma quali sono le sue caratteristiche tecniche?

"Sono un combattente che si spende sempre al massimo per la propria squadra non solo nel corso delle partite, ma in ogni singolo allenamento. Ho poi un feeling particolare con il gol e riesco sempre a leggere sempre in tempo e situazioni di gioco, aspetto che mi ha permesso di risultare decisivo per la mia squadra in più di un'occasione". 

Non solo la Croazia nel suo curriculum da calciatore ma anche esperienze lontano da casa

"Esatto. La mia carriera è stata sicuramente segnata dalla lunga esperienza al Fc Varteks, squadra nella quale sono cresciuto e sono rimasto fino all'età di 21 anni. I risultati personali raggiunti con questa maglia mi hanno garantito il trasferimento in Bundesliga nel Norimberga, squadra nella quale ho disputato due stagioni prima di trasferirmi in Belgio. Dopo le esperienze maturate in giro per il mondo lontano dalla Croazia ho deciso di tornare in patria, dove sto vivendo una seconda giovinezza al punto da guadagnare la Nazionale".

Lei in Italia è seguito con costanza e attenzione dalla  Sportlineservis e dall'agenzia IASM con agente Fifa Gabriele La Manna, il Mondiale e l'Italia i suoi prossimi obiettivi?

"Ho un rapporto particolare con la maglia della Croazia. Ho rappresentato il mio paese seguendo l'intera trafila delle Nazionali giovanili, una lunga scalata che mi ha poi portato ad ottenere anche la convocazione della selezione maggiore. Adesso punto al Mondiale e a difendere l'onore della mia patria nella massima competizione. Per quanto riguarda il futuro a livello di club, come detto in precedenza, l'Italia rappresenterebbe per me una grande sfida, un campionato nel quale sarei pronto a dare anima e corpo per dimostrare tutto il mio valore".




Commenta con Facebook