• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Pasqual: "Tra vittoria dell'Europa League e terzo posto scelgo...'

Fiorentina, Pasqual: "Tra vittoria dell'Europa League e terzo posto scelgo...'

Il capitano viola ha le idee chiare sugli obiettivi stagionali della squadra



20/11/2013 16:06

FIORENTINA INTERVISTA PASQUAL EUROPA LEAGUE MONTELLA NAZIONALE / FIRENZE - Manuel Pasqual, capitano della Fiorentina, ha rilasciato un'intervista a 'Lady Radio':

OBIETTIVO STAGIONALE - "Scudetto? Ci spero, la squadra è stata attrezzata per arrivare in alto e se continuiamo così il prossimo anno la società ci attrezzerà ancora di più. Secondo me siamo ancora un gradino indietro alla Juve, ma la squadra ha fame e la mentalità c’è. Anche la Roma ha qualcosa in più degli altri, avendo il vantaggio di non avere le Coppe. Sarà una grandissima lotta là davanti sia per lo scudetto che per la Champions. Io firmerei per il quarto posto in campionato e la vittoria dell’Europa League. Non andresti in Champions ma riporteresti un trofeo a Firenze, che sarebbe il primo della gestione Della Valle. E forse potremmo aprire un ciclo. Mi piacerebbe anche la Coppa Italia".

MONTELLA - "Tratta tutti allo stesso modo e soprattutto è ancora elastico con i giocatori, ha un po’ la mentalità da calciatore. E’ l’unico, ad esempio, che ha concesso 4 giorni liberi in questa sosta perchè aveva capito che ce n’era bisogno. Il Montella giocatore? Era odioso (ride, n.d.r) perchè attaccava sempre la profondità ed era difficilissimo da contrastare".

NAZIONALE - "La prima volta che Prandelli mi ha richiamato in azzurro è stata una botta psicologica non da poco perchè non me l’aspettavo, è stata bella ed emozionante. Possibilità di andare al Mondiale? Finora mi sono giocato le mie carte al meglio, me la giocherò fino alla fine cercando di fare il massimo con la Fiorentina. La convocazione in nazionale dà entusiasmo e aiuta a crescere come esperienza internazionale, che poi ognuno porta dentro al suo club".

S.D.




Commenta con Facebook