• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Fabio Simplicio su Pastore, Roma e corsa Scudetto

Fabio Simplicio su Pastore, Roma e corsa Scudetto

Il centrocampista brasiliano oggi in forza al Cerezo Osaka manda un messaggio all'ex compagno di squadra al Palermo a Calciomercato.it


Javier Pastore (Getty Images)
Giorgio Elia

19/11/2013 11:42

MERCATO NAPOLI ESCLUSIVO SIMPLICIO SU PASTORE / NAPOLI - "La voce di un possibile addio di Pastore al Paris Saint-Germain mi ha spiazzato. Non riesco infatti a capire perché un calciatore del talento di Javier, possa pensare di lasciare un club importante come quello francese. Se fossi in lui comunque non mi muoverei dalla Francia". Dal lontano Giappone, Fabio Simplicio ex di Parma, Palermo e Roma dice la sua attraverso i microfoni di Calciomercato.it sulle voci di mercato su un possibile ritorno in Italia di Javier Pastore. "Una coppia con Higuain? Considerato il valore dei giocatori, sarebbe sicuramente interessante vederli giocare insieme. Le qualità di Pastore non sono in dubbio e sicuramente il Napoli metterebbe a segno un gran colpo: se il 'Flaco' dovesse tornare in Italia, il club partenopeo sarebbe la migliore soluzione per lui. Con Pastore il Napoli sarebbe da scudetto? La formazione di Benitez con l'organico attuale può già puntare al tricolore".

ROMA E SCUDETTO - Il brasiliano in forza al Cerezo Ozaka torna a parlare della Roma e prova a fare le carte al campionato che lo ha visto protagonista nel passato: "L'exploit della Roma non mi ha sorpreso. Conosco l'ambiente giallorosso e la dirigenza ed ero convinto che prima o poi sarebbe arrivato anche il loro turno - prosegue Simplicio a Calciomercato.it - Se la formazione di Garcia dovesse riuscire a mantenere questo equilibrio e questa compattezza al giro di boa, la loro candidatura per lo scudetto sarebbe sempre più da pendere in considerazione. La rinascita di Pjanic? Sono molto contento per lui. Miralem è un giocatore dalla grandissima tecnica individuale e rimanevo sempre impressionato dalle sue giocate in allenamento. Stiamo poi parlando di un bravissimo ragazzo che merita sicuramente questo ritorno da protagonista sulla scena. Lo scudetto? La Juventus ha dimostrato di esser forse ancora la più attrezzata, ma come detto in precedenza anche Roma e Napoli possono a mio avviso giocarsi le loro carte".




Commenta con Facebook