• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-MILAN

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-MILAN

I rossoneri soffrono a lungo ma sono puniti dagli episodi. Inspiegabile la rinuncia a Balotelli da parte di Allegri


Balotelli (Getty Images)
Stefano Carnevali (Twitter: @stefano_kaiser)

06/11/2013 23:35

PAGELLE TABELLINO BARCELLONA-MILAN/BARCELLONA (Spagna) - Scelte coraggiose e singolari di Allegri che esclude Balotelli, schiera un centrocampo 'a 4', ma senza esterni e posiziona Emanuelson terzino sinistro. Il Milan soffre, ma non sfigura ed è punito soprattutto dagli episodi. L'impatto di Balotelli, che entra nel secondo tempo, è evidente. Bene anche Montolivo e De Jong. Nel Barcellona giganteggia Busquets, mentre Neymar è determinante. Messi, seppur lontano dai fasti passati, è spesso imprendibile. Sottotono, tra i padroni di casa, Sanchez; tra i rossoneri sfigura Robinho. Se il Milan mostrasse la determinazione odierna anche in campionato, forse le situazione non sarebbe così negativa.

 

BARCELLONA 

Valdes 6 - Battuto senza colpe da una deviazione di Piquè, per il resto sempre sicuro. 

Alves 6 - Se ne sta molto sulle sue, disputando un primo tempo inspiegabilmente timido. Meglio nella ripresa. Grande chisura al 78' sull'assist di Montolivo.

Pique 5,5 - Meglio in impostazione che nelle chiusure. Piedino piuttosto ingenuo, per la deviazione che consente a Kakà di battere Valdes.

Mascherano 6,5 - Più preciso di Piqué, diserta quando si tratta di impostare. Meno efficace contro Balotelli, che tartassa di falli. Miracoloso proprio su Super Mario al 63'.

Adriano 6 - Fa il suo, spingendo con costanza. Più prudente nella ripresa, anche perché Balotelli parte spesso dalla sua parte. 

Xavi 6 - Gran possesso, ma poca incisività e qualche errore a cui non ci ha abituato. Dall'88' Song SV -.

Busquets 7,5 - Frangiflutti utilissimo, si toglie anche lo sfizio di segnare (di testa: evento molto particolare per il Barcellona) in posizione sospetta il 2-0.

Iniesta 6,5 - Stranamente poco coinvolto rispetto al solito, riesce comunque a gestire sempre con grande qualità il pallone. Dal 77' Fabregas 6,5 - Partner ideale per Messi, lo manda in porta nella grande azione del 3-1.

Sanchez 5,5 - Si dicora l'unica grande occasione del Barça nel primo tempo. Risulta il meno incisivo del tridente. Fallisce anche il 3-1 al 74'.

Messi 7 - Dicono che sia triste e, in effetti, è un po' meno 'aggressivo' del solito. Però, palla al piede, è quasi sempre inarrestabile (a meno che non venga accerchiato). Chiude la gara con la facilità d'esecuzione che lo contraddistingue.

Neymar 7 - E' il più attivo del tridente, ma sceglie sempre l'opzione più complicata e meno efficace. Si guadagna con enorme malizia il rigore del vantaggio e 'piange' davvero troppo. Al 74' è protagonista di un'azione incredibile, in cui fallisce solo la finalizzazione. 

All: Martino 6,5 - Il Barcellona non brilla affatto, crea poco. Non rischia nulla, è vero, ma sblocca la gara solo grazie a episodi molto dubbi. Man mano qualche scricchiolio si avverte: dietro si balla un po', davanti si spreca. Nel finale, però, la qualità dei padroni di casa esce tutta e chiude la gara.

 

MILAN 

Abbiati 7 - Sempre sotto pressione, sia con i piedi, sia con le mani. Non è sempre impeccabile ma non commette mai errori evidenti e compie una grande parata su Iniesta al 58'. Altro miracolo su Sanchez al 74'.

Abate 6 - Disputa un buon primo tempo, anche se, ingenuamente, entra nell'occasione del rigore concesso al Barcellona. Ma pare più vittima che carnefiche. Nel secondo tempo effettua un paio di chiusure decisive.

Zapata 6 - Buona prima parte di gara. Attento e atletico. Partecipa al pasticcio del 2-0, sempre che Busquets non sia in posizione irregolare. Fa fatica negli spazi che si aprono nel finale, soprattutto contro Messi. Ma non molla mai.

Mexes 6,5 - Primo tempo di livello molto alto: concentrato e fondamentale. Da capire cosa accade sulla punizione 2-0. Meno bene nella ripresa, con molti più spazi da presidiare e più acido lattico nelle gambe.

Emanuelson 5,5 - Ci prova e 'sopravvive' come terzino. Troppi errori - anche gratuiti - in fase di possesso.

Poli 5,5 - Prova a inserirsi, ma non ha il passo dell'esterno. In più, quando fa i movimenti migliori non viene premiato dai compagni. Più importante in recupero. Dal 74' Birsa SV -. 

Montolivo 6,5 - Tra i migliori. Non ha molte occasioni per far valere la propria classe, ma recupera molti palloni e sfiora anche il gol al 35'.

De Jong 6,5 - Un po' più pasticcione del solito, ma è l'avversario a costringerlo all'errore. Resta comunque un sontuoso recuperatore di palloni.

Muntari 6 - In apnea dal primo minuto: si sdoppia tra fascia e centro del campo. I compagni non  lo supportano quando ha la palla tra i piedi, ma è comunque utile per le chiusure.

Kakà 6 - Nessun aiuto da Robinho e anche poca incisività per quasi tutto il primo tempo. Nel recupero un suo guizzo riapre la gara. Nella ripresa, con il Milan che preme, dimostra di avere buone intuizioni, ma gli manca sempre il 'guizzo' finale. Dall'84' Matri SV -.

Robinho 5 - Il 'centravanti' scelto da Allegri sfodera un'altra prestazione sconfortante. Certo, è abbandonato dalla squadra, ma ci mette del suo: non ha le caratteristiche per far salire la squadra, non ha la brillantezza per incidere e nemmeno la determinazione per lottare in una gara così dura. Dal 46' Balotelli 6,5 - Dimostra subito di essere di un'altra pasta, ormai, rispetto a Robinho. Anche per l'apprensione che incute nella difesa avversaria. Ha voglia e gamba, ma i compagni faticano a servirlo.

All: Allegri 5,5 - Scelte pesanti: Balotelli out, un centrocampo 'a 4', ma senza uomini di fascia ed Emanuelson titolare in difesa a sinistra. I rossoneri arrivano al 'Camp Nou' per difendersi: restano bassissimi e faticano a ripartire. Non è comunque un Milan che sfigura, per lunghi tratti. Molto meglio quando entra Super Mario. Blackout finale che rende il risultato troppo severo. Se il Milan fosse così concentrato anche in campionato, la crisi sarebbe certamente meno nera.

 

Arbitro: Mazic (Serbia) 5 - Fischia davvero tutto e i 'pesi leggeri' del Barcellona vanno a nozze con questa impostazione. Il rigore concesso ai padroni di casa sembra generoso. Dubbi molto maggiori per la posizione di Busquets in occasione del 2-0. Pasticcia tanto con offside e falli di mano. Ripresa più tranquilla.

 

BARCELLONA-MILAN 3-1

BARCELLONA (4-3-3): Valdes; Alves, Piquè, Mascherano, Adriano; Xavi (88' Song), Busquets, Iniesta (77' Fabregas); Sanchez, Messi, Neymar (85' Pedro). All: Martino

MILAN (4-4-1-1): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Emanuelson; Poli (74' Birsa), Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà; Robinho (46' Balotelli). All: Allegri

Arbitro: Mazic (Srb)

Marcatori: 29' (Rig) e 84' Messi , 39' Busquets (B); 45' +1' (Aut.) Piquè (M)

Ammoniti: 29' Abate, 31' Muntari, 56' De Jong (M) ; 62' Sanchez (B)

Espulsi

Note




Commenta con Facebook