• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-ARMENIA

PAGELLE E TABELLINO DI ITALIA-ARMENIA

L'Armenia prova il colpaccio, ma Balotelli acciuffa il pareggio


Un'istantanea del match (Getty Images)
Simone Davide

15/10/2013 22:51

PAGELLE E TABELLINO ITALIA ARMENIA / NAPOLI - Inizio terrificante per l'Italia, subito sotto con il gol di Movsisyan. Insieme al trequartista del Borussia Dortmund Mkhitaryan, autore dell'altra rete, i due spaventano e non poco la retroguardia azzurra, per tutta la gara. Per l'Italia da rilevare l'ottima prestazione di Balotelli, subentrato a gara iniziata, e di Insigne, che di fronte al suo pubblico ha animato il gioco azzurro, oltre all'ormai solito Florenzi, una certezza della Nazionale di Prandelli.


ITALIA

Marchetti 5 – Non può nulla sul primo gol dell’Armenia, mentre sbaglia l’uscita in occasione del gol di Mkhitaryan.

Abate 6 – Al contrario del suo opposto di reparto, scende spesso in fase offensiva rendendosi diverse volte molto pericoloso.

Bonucci 6 – Prova a tenere le redini della difesa, strigliando più volte i suoi.

Astori 5,5 – Troppo timido, prova l’impostazione di gioco quando Pirlo è marcato ma sono più i palloni sbagliati che quelli arrivati a destinazione.

Pasqual 5 – Assente ingiustificato dalla gara, è mancato e non poco il suo apporto sulla corsia di sinistra.

Aquilani 5,5 – Corre spaesato in mezzo al campo, non riuscendo a trovare il pallino del gioco. Suo l’errore che ha scaturito il primo gol dell’Armenia. Dal 73’ G.Rossi s.v.

Montolivo 5,5 – Si fa vedere sempre in mezzo al campo, ma è troppo spesso impreciso, sbagliando numerosi cambi di gioco.

Florenzi 6,5 – Ennesima prestazione di qualità, il gol ormai è diventato un’abitudine e il tempo d’inserimento ne è l’esempio. Dal 60’ Candreva 6 – Fa quello che gli dice mister Prandelli, prendere palla per allungare la squadra con la sua corsa.

Pirlo 6,5 – Come al solito la maggioranza delle azioni italiane nascono o passano dai suoi piedi. Regista.

Insigne 7,5 – Spina nel fianco della difesa armena. Assist al bacio per l’inserimento di Florenzi in occasione del gol e tantissime azioni da applausi. E' mancato solamente il gol, più volte sfiorato, per fare la giusta cornice alla sua ottima prestazione.

Osvaldo 5,5 – Lotta e corre molto, ma non incide sulla gara. Si divora un gol, nel primo tempo, quando a botta sicura calcia nelle mani del portiere. Dal 53’ Balotelli 7 – Entra bene nella gara, recuperando anche diversi palloni a centrocampo e mettendo a segno il gol del definitivo pareggio.

CT. Prandelli 5,5 – Bisognava vincere per avere la certezza di essere testa di serie nei prossimi mondiali in Brasile. Indovina i cambi, ma nel primo tempo la squadra era spenta, irriconoscibile. Sicuramente meglio la seconda frazione di gioco.



ARMENIA


Berevozsky 5,5 – Gli è mancata un po’ di reattività sul gol di Florenzi quando una sua uscita sarebbe stata più indicata.

Mkoyan 5,5 – Non cerca quasi mai la giocata con il compagno vicino, affidandosi invece al lancio lungo.

Haroyan 6 – Riesce a tenere a bada Osvaldo non facendolo mai girare, ma non gli riesce la stessa cosa con Balotelli.

Arzumanyan 5,5 – Disputa una gara ordinata con però quale sbavatura di troppo.

Airapetian 5,5 – Svolge solamente il compito difensivo non riuscendo mai a staccarsi dalla difesa. Dal 62’ Hovhannisyan 5,5 – Si lascia superare troppo spesso, nell’uno contro uno, dagli esterni azzurri.

Yedigaryan 6 – Fa da scudo davanti la propria difesa, lottando su ogni palla giocata dal centrocampo azzurro. Dal 90’ Pizzelli s.v.

Mkrtchyan 6 – Recupera numerosi palloni non disdegnando l’uso delle maniere forti.

Mkhitaryan 7 – Giocatore più talentuoso della formazione armena, e si vede, dato che quando ha la palla al piede riesce sempre ad essere pericoloso.

Oezbiliz 5 – Non lascia il suo segno sulla gara, prova spesso il tiro dalla distanza, intercettato però dai difensori azzurri. Dal 78’ Sarkisov s.v.

Ghazaryan 5,5 – Prova a confondere le idee alla difesa azzurra, scambiandosi spesso di posizione, con Oezbiliz, ma con scarsi risultati.

Movsisyan 6,5 – Lotta come un leone tra le maglie della retroguardia azzurra. Approfitta dell’errore di Aquilani, e con un ottimo dribbling su Astori, riesce ad incrociare alle spalle di Marchetti. Rapace.

CT: Minasyan 6,5 – Si gioca al meglio le sue carte impostando i suoi senza timore.



Arbitro: M. Oliver (ING) 7 – Nessuna azione di difficile interpretazione, per il giovane arbitro inglese, che ha amministrato il corso della gara in maniera perfetta.



TABELLINO

ITALIA – ARMENIA 2 - 2


Italia (4-3-3): Marchetti; Abate, Bonucci, Astori, Pasqual; Pirlo, Aquilani (73’ G.Rossi), Montolivo; Florenzi (60’ Candreva), Insigne, Osvaldo (53’ Balotelli). CT. Prandelli

Armenia (4-4-2): Berevozsky; Mkoyan, Haroyan, Arzumanyan, Airapetian (62’ Hovhannisyan); Yedigaryan (90’ Pizzelli), Mkrtchyan, Mkhitaryan, Oezbiliz (78’ Sarkisov); Ghazaryan, Movsisyan. CT: Minasyan.

Arbitro: M. Oliver (ING)

Marcatori: 5’ Movsisyan (A); 24’ Florenzi (I); 70’ Mkhitaryan (A); 75’ Balotelli (I).

Ammoniti: 55’ Haroyan (A); 59’ Pasqual (I).

Espulsi: -

 




Commenta con Facebook