• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Andreazzoli: "Ero come Capello". E su Allegri e Mazzarri...

Calciomercato Roma, Andreazzoli: "Ero come Capello". E su Allegri e Mazzarri...

L'allenatore giallorosso ha parlato alla vigilia del match con il Milan


Aurelio Andreazzoli (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

11/05/2013 13:00

MILAN ROMA ANDREAZZOLI CONFERENZA / ROMA - Alla vigilia dell'importante match contro il Milan, l'allenatore della Roma Andreazzoli ha parlato ai giornalisti in conferenza stampa: "Non abbiamo avuto un rendimento così negativo. Spesso mi è stata attribuita sagacia per l'utilizzo di vari moduli: decidiamo se metterlo tra gli elementi positivi e quelli negativi. L'equilibrio è una componente importante. Con il Chievo meritavamo ampiamente di vincere, se avessimo segnato staremmo facendo commenti opposti a quelli che facciamo ora".

ALLEGRI E MAZZARRI - "Mi piacciono molto: sono l'identikit del mio allenatore ideale. Hanno fatto la gavetta, dimostrando ovunque le loro qualità. Hanno tutto per fare bene a Roma. Dovremmo chiedere a loro perchè dovrebbero venire qui visto che hanno squadre che giocheranno in Champions".

EUROPA LEAGUE - "Non ne siamo ancora fuori, ci sono ancora due gare difficili ma che conosciamo. Il tutto è propedeutico alla Finale di Coppa Italia, cui dobbiamo arrivare nelle condizioni migliori, fisiche e mentali".

BRAVURA - "Non devo dimostrare nulla: ho un'età e un curriculum che mi metteno al di fuori di queste idee. Ho fatto delle mosse che tornando indietro non rifarei, come a Udine con Totti. Alcune mie scelte sono state giudicate in maniera eccellente, altre no. Non ho la penna in mano, devo agire prima che gli eventi accadono...".

RICONFERMA - "I bookmakers mi danno come favorito ancora oggi. Non sono qui per essere confermato, sono qui per svolgere un ruolo che mi è stato assegnato dalla dirigenza, ossia cercare di salvare una stagione cominciata male e rivalutare alcuni calciatori. Sono io a decidere il mio destino. Non sono riuscito a riportare entusiasmo, forse perchè non c'erano le componenti adatte. Ma i numeri fino a martedì mattina erano da fenomeno, addirittura ero stato accostato a Capello. La riconferma per me non è un problema. Vorrei vincere la Coppa Italia, per dare soddisfazione al pubblico e dimostrare che un pochino di equilibrio le cose potrebbero andare meglio per tutti".

EUROPA - "Ora non siamo in Europa, quindi non siamo attrezzati per esserlo. Magari tra qualche settimana lo saremo...".

MILAN - "E' una bella squadra, hanno intrapreso un nuovo corso interessante".




Commenta con Facebook