• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Francesco Vecchi su Bayern Monaco-Juventus, Gomez e Neuer

Francesco Vecchi su Bayern Monaco-Juventus, Gomez e Neuer

Calciomercato.it ha intervistato il noto giornalista di 'Mediaset Premium' che seguira' il match dei bianconeri da bordocampo


Neuer e Mueller (Getty Images)
Federico Scarponi

02/04/2013 16:32

BAYERN MONACO JUVENTUS ESCLUSIVO VECCHI / MONACO DI BAVIERA (Germania) - Poche ore e sarà di nuovo Champions League. Bayern Monaco e Juventus si affronteranno all'Allianz Arena per l'andata dei quarti di finale della storica competizione. Calciomercato.it ha analizzato questo match direttamente con Francesco Vecchi, giornalista di 'Mediaset Premium', che seguirà stasera il match dei bianconeri da bordocampo.

L'ARIA DI MONACO - "Conte ha parlato di serenità alla vigilia. E devo dire che questo approccio lo si è avvertito anche nei tifosi bianconeri: ne sono arrivati parecchi qui in Germania e hanno mostrato tutto il loro entusiasmo per il fatto di essere a Monaco a giocarsi un quarto di finale di Champions. Nessuna tensione quindi, ma grande entusiasmo".

IL MATCH - "Penso che quella tra Bayern e Juve sia la partita più bella di questo turno, almeno sotto il profilo dell'equilibrio: parliamo di due squadre solidissime, non a livello della altre, ma che mettono in campo comunque tanto agonismo e altrettanta qualità. Le spagnole, ad esempio, hanno sicuramente qualcosina in più. Per questo non parlerei di finale anticipata. I bianconeri - a mio avviso - sono la quarta/quinta formazione delle 8 rimaste ma possono comunque dire la loro. Credo sarà un doppio confronto molto tirato, apertissimo fino al 180esimo minuto di gioco".

PUNTI DEBOLI DEI TEDESCHI - "Dalla metà campo in su, quella di Heynckes è davvero una formazione eccezionale. Il loro punto debole è senza dubbio la difesa. Eccezion fatta per Lahm che è uno dei migliori terzini del Pianeta, gli altri qualcosa possono concederla: anche se mi piace molto sotto il profilo della spinta e della corsa 'a tutto campo', Alaba in fase di copertura lascia piuttosto a desiderare. Stessa cosa dicasi per i due centrali, van Buyten e Dante, abbastanza lenti e macchinosi: di certo non entreranno nella storia del calcio. E' qui che la velocità degli attaccanti bianconeri può fare davvero male. Tra l'altro anche il portiere non sta attraversando un gran periodo di forma".

PROTAGONISTI - "Se la 'Vecchia Signora' farà una grande partita come tutti ci auguriamo, vorrà dire che Pirlo sarà stato tra i migliori, quindi indicherei lui tra gli uomini partita per la squadra di Conte. Per quel che riguarda i padroni di casa, terrei gli occhi puntati su Toni Kroos, che è uno dei maggiori talenti del calcio tedesco".  

PRONOSTICO - "Come ho detto, penso sarà una gara incerta fino alla fine. All'Allianz secondo me finirà 2-1 per il Bayern, risultato che lascia ampie speranze di recupero ai bianconeri".     

SPUNTI DI MERCATO - Nella formazione bavarese ci sono alcuni giocatori interessantissimi, che potrebbero divenire protagonisti del prossimo mercato: "Focalizzerei l'attenzione su due calciatori: Gomez e Neuer. L'attaccante sta trovando pochissimo spazio ed è stanco di fare panchina. Per come gioca Guardiola, tra l'altro, non penso che la situazione possa migliorare per lui in futuro. Italia? Certo, guadagna molto ma potrebbe decidere di riunciare a qualcosa a livello economico pur di tornare a giocare con continuità. Sta perdendo la Nazionale e non dobbiamo dimenticarci che il prossimo anno ci saranno i Mondiali. Per quel che riguarda il portiere invece, la situazione è diversa: non sta attraversando un buon periodo di forma e - nonostante sia indicato come uno dei possibili eredi 'spirituali' di Buffon - sta ricevendo pesanti critiche. Si è reso infatti protagonista di un brutto errore nel match vinto dalla nazionale tedesca contro il Kazakistan ed è accusato di essere il diretto responsabile delle reti subiti dal Bayern nel roboante 9-2 contro l'Amburgo dello scorso sabato. Chissà che questa situazione non possa evolvere aprendo interessanti scenari di mercato...".  

 




Commenta con Facebook