• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Lo riconoscete?

Lo riconoscete?

Nuovo viaggio alla scoperta di calciatori dimenticati dal grande pubblico


Lo riconoscete? (Getty Images)

30/03/2013 01:11

LO RICONOSCETE CALCIATORI DIMENTICATI / ROMA - La rubrica di Calciomercato.it vi racconta le storie di calciatori che, pur avendo lasciato un segno più o meno profondo nella storia di questo sport, per un motivo o per l'altro sono finiti nel dimenticatoio, lontani dai riflettori degli stadi e dalle luci della ribalta.

Questo giocatore ha militato in tutta Italia dal 1984 al 2006, vestendo in oltre vent'anni di carriera maglie prestigiose come quelle di Juventus, Fiorentina e Napoli. Il miglior periodo è stato però probabilmente in avvio di carriera, col Bologna, dove è passato dalla Serie C1 alla A: è Gianluca Luppi.

Nato a Crevalcore nel 1966, Luppi giocava come difensore: si è formato nelle giovanili rossoblù, e in sei stagioni è diventato una colonna della squadra felsinea. Nel 1990 arriva la grande chiamata della Juve, dove però non trova molto spazio: in due stagioni trova poco spazio, e su di lui decide di puntare la Fiorentina, in uno dei rari trasferimenti da Torino a Firenze. Tre stagioni in maglia viola, però, lo portano ancora a cambiare squadra: è l'avvio di un lungo peregrinare, che lo porta a tentare esperienze con Atalanta, Ravenna, Venezia (tra il 1997 e il 2001, parentesi più importante della sua carriera in età ormai matura), Napoli, Cesena, Ravenna e Crevalcore. E poi? Un anno da vice nel Bologna (2007-08), quindi un tentativo in prima squadra a Venezia, nel 2011. Nonostante la grande esperienza maturata, ha vinto 'solo' due Serie B, con Bologna e Fiorentina. Questa, in poche righe che concentrano una vita sempre in viaggio, la carriera di Gianluca Luppi.




Commenta con Facebook