• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > Omicidio Raciti, avvocato Speziale: "Il processo deve essere riaperto"

Omicidio Raciti, avvocato Speziale: "Il processo deve essere riaperto"

Il legale: "In carcere c'e' un ragazzo innocente che sta pagando per un reato mai commesso"



22/03/2013 12:31

OMICIDIO RACITI AVVOCATO SPEZIALE / ROMA - "Il processo Speziale deve essere riaperto", sono le parole dell'Avv. Giuseppe Lipera, legale di Antonino Speziale, condannato a 8 anni per la morte dell'ispettore Filippo Raciti, ai microfoni di 'Radio Manà Sport': "Avanziamo decisamente l'istanza di revisione del processo che ingiustamente ha condannato Antonino Speziale per omicidio preterintenzionale. Per l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale Antonino lo abbiamo assistito, per l'accusa di omicidio Speziale noi lo difendiamo. Il processo deve essere riaperto perchè abbiamo 'l'elemento nuovo' conditio sine qua non per portare avanti la nostra tesi che vede in Antonino Speziale il capo espiatorio dei fatti accaduti il 2 febbraio 2007, che hanno portato alla morte dell'ispettore di polizia Raciti, che resta un eroe caduto per causa di servizio.

Inoltre, presentiamo una denuncia per falsa testimonianza nei confronti dell'agente Lazzaro che subito dopo l'incidente verificatosi ammise di esser alla guida del blindato che con una sua retromarcia colpì mortalmente Raciti, testimoniato dal botto che lo stesso Lazzaro sentì dopo l'impatto con l'ispettore. Deposizione che dopo qualche giorno ha modificato, suggerendo la nostra denuncia ma alimentando la nostra speranza di far trionfare la verità una volta per tutte. Nel rispetto del dolore di chi ha sofferto la scomparsa di un proprio caro, in carcere c'è un ragazzo innocente che all'epoca degli eventi era minorenne, che sta pagando per un reato mai commesso".

S.D.




Commenta con Facebook