Breaking News
© Getty Images

Sassuolo-Genoa, Gasperini: "Rapporto col pubblico nostro più grande successo. Futuro? Rimango"

Il tecnico dei rossoblu ha parlato dopo il sesto posto raggiunto

CALCIO SERIE A SASSUOLO GENOA GASPERINI / REGGIO EMILIA - Gian Piero Gasperini è intevenuto a 'Sky Sport' dopo la sconfitta in casa del Sassuolo del suo Genoa. Queste le parole del tecnico: "Questa sera eravamo rimaneggiati e in difficoltà, abbiamo lottato in 10 fino alla fine contro un Sassuolo in salute. Anche questa sera è stato un coronamento ed è finita in una festa. Questa cosa dell'Europa League è dolorosa in un contesto di sole cose belle. 

LAMANNA - "Rispecchia quella che è stata la rosa quest'anno. Giocatori come Perin, Perotti e Niang che sembravano non fossero sostituibili e invece poi altri giocatori sono stati altrettanto determinanti".

EUROPA LEAGUE E  TIFOSI "Abbiamo recuperato il pubblico, non era così da qualche anno e questo è il nostro più grande successo. Il pubblico ci ha sempre seguito anche in Serie C e di queste trasferte ci sono sempre state. Figuriamoci se un episodio difficile come quello dell'Europa League possa lasciare strascichi. Il prossimo anno ripartiremo da loro".

FUTURO - "Credo di rimanere, c'è disponibilità aspetto che il presidente sistemi le sue situazioni ma io ho un contratto e si tratta solo di adeguarlo (ride, ndr) e non litigheremo per questo".

Serie A   Roma   Napoli
Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
Serie A, 38a giornata: Perotti nel Totti day! Roma 2a al 90'
Non basta il successo del Napoli. Azzurri terzi
Serie A   Juventus  
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Bologna-Juventus, Allegri: "Buon allenamento. Felice per Kean"
Il tecnico bianconero: "Era importante chiudere con una vittoria"
Serie A  
Serie A, lampo Kean: Juve cannibale. Atalanta: sorpasso europeo
Serie A, lampo Kean: Juve cannibale. Atalanta: sorpasso europeo
Il Bologna passa in vantaggio, ma viene scavalcato dai bianconeri: 1-2. I bergamaschi vincono 1-0 grazie a Gomez: quarto posto provvisorio