Breaking News
© Getty Images

Roma-Udinese, Garcia: "Totti come Gerrard. Nainggolan? Non abbiamo risolto". E sul derby...

Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida di campionato

ROMA UDINESE GARCIA DERBY TOTTI / ROMA- Guardia alta, guai ad abbassare la tensione. Alla vigilia della sfida con l'Udinese, il tecnico giallorosso Rudi Garcia fa il punto sulle ultime news Roma in vista del finale di stagione. Calciomercato.it ha seguito per voi la conferenza stampa.

ATTACCANTI - "Mancano i gol? Ci sono stati tanti parametri, ma non è il momento di spiegare questa cosa. Mancano tre partite in cui i tre attaccanti possono dimostrare il loro livello, a parte Gervinho che è infortunato"

LJAJIC - "Nelle ultime settimane non è potuto venire neanche in panchina, contro il Genoa non era al 100% ma è venuto lo stesso in panchina. Ha recuperato solo settimana scorsa e per questo è tornato in campo. Questa settimana è sembrato tutto normale e sembra tornato fisicamente al 100%".

JUVENTUS - "Oggi possiamo dire soltanto che è sopra a tutti, ovviamente. Noi che possiamo fare? Solo degli sforzi per ridurre il gap con loro, ma sappiamo che sono bravi, non solo i giocatori ma anche lo staff ed i risultati lo dimostrano. Non è un gap di esperienza, ma di tutto: economico, sportivo, di tutto. Bisogna solo guardare le due ultime stagione per me".

UDINESE - "Non ho nessun dubbio sul fatto che saremo concentrati solo sulla gara di domani, come abbiamo fatto da gennaio ogni volta che abbiamo fatto male c'è stata una reazione importante. Domani dovremo dimostrarlo in campo. Sappiamo che rimangono tre partite, siamo secondi ed abbiamo il nostro destino tra i piedi. Se vinciamo le prossime saremo secondi, se vinciamo domani saremo vicini".

RITIRO - "Sapete che sono francese, non è nella mia cultura. Non ho mai detto che non serve a niente, ma bisogna essere intelligenti. Un ritiro punitivo non serve, serve un ritiro intelligente dove la squadra vive insieme e prepara bene la gara. Il ritiro per me è mettere tanta pressione su una squadra. A volte ci sono squadre che ne hanno bisogno e altre no. Giochiamo con professionisti, uomini che hanno delle responsabilità ed almeno penso che devo trattarli come dei bambini. Anche se a volte devo fare il papà ed il papà cattivo".

LAZIO - "Non cambia nulla la sfida della Lazio, a noi interessa solo il nostro avversario. Domani dobbiamo vincere, a prescindere da Samp-Lazio".

POSTICIPARE IL DERBY - "Il mio pensiero è che c'è un regolamente che va seguito e rispettato. Per me che si giochi domenica o un altro giorno non cambia nulla. Faremo di tutto per vincere, il giorno non cambia niente".

REGOLAMENTO - "Un regolamento interno esiste già, è stato fatto solo un richiamo del regolamento. bbiamo parlato con i dirigenti e siamo stati d’accordo sul fatto di fare questo richiamo alla squadra. Per un evento eccezionale chiediamo un atteggiamento eccezionale".

NAINGGOLAN - "I giocatori devono rimanere concentrati solo sulle partite, poi non so chi della società ha incontrato chi. E' il lavoro di Sabatini e ne parliamo lontano dalle gare. Radja ha dimostrato di essere concentrato al 100% qualunqua sia la sua situazione. Non è stato risolto ancora nulla".

KEITA E PJANIC - "Si sono allenati normalmente, hanno fatto sedute importanti dal piano fisico e tattico. Sono quasi disponibili. 

TOTTI - "Me la faccio io la domanda su Francesco. E' un capitano emblematico, come Steven Gerrard. Faccio un applauso e uno ‘chapeau’ a Steven che oggi chiude la sua carriera a Liverpool. Noi, invece, abbiamo la fortuna di avere il nostro capitano".

Serie A   Roma  
Chievo-Roma, Spalletti: "Secondi? Facile parlare di fallimento"
Chievo-Roma, Spalletti: "Secondi? Facile parlare di fallimento"
Il tecnico giallorosso: "Così per chi è contro. E sono tanti"
Serie A   Juventus   Roma
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
Roma-Juve, ESCLUSIVO Torricelli: "Niente allarmi. Triplete, si può"
L'ex calciatore è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni
Serie A   Roma   Juventus
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Roma-Juventus 3-1: i giallorossi si riprendono il secondo posto
Bianconeri ko e festa Scudetto rinviata a domenica prossima