• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lorenzo Filippini su futuro alla Lazio

Lorenzo Filippini su futuro alla Lazio

Calciomercato.it ha intervistato il giovane difensore della Primavera biancoceleste


Lorenzo Filippini
Eleonora Trotta Twitter: @eleonora_trotta

22/02/2013 18:13

LORENZO FILIPPINI LAZIO / ROMA - Soddisfazioni su soddisfazioni, record su record. Lorenzo Filippini, giovane difensore della Primavera della Lazio, dopo aver bruciato tutte le tappe nelle giovanili biancocelesti, continua a registrare dei numeri da promettente 'fuoriclasse' che a breve potrebbero permettergli di fare il salto, atteso e meritato, di qualità.

Con 23 partite il centrale di Simone Inzaghi (convocato anche lo scorso anno per il 'Torneo dei Gironi Allievi 2012' con la Nazionale) è il calciatore con più presenze del suo campionato: "Sicuramente spero che arrivi al più presto la chiamata della prima squadra - spiega in esclusiva a Calciomercato.it il calciatore - Io ora, però, devo solo pensare a maturare, crescere e migliorare". Per gli addetti ai lavori che lo seguono da tempo resta un predestinato: "Un ragazzo come me può solo essere onorato: tutti questi apprezzamenti chiaramente mi fanno molto piacere. Ma, ripeto: ad oggi sono concentrato soprattutto sul mio percorso professionale". 

MODELLI - Sogni, ambizioni e soprattutto dei modelli ben precisi: "Sono un duttile difensore che può giocare sia nel ruolo di centrale sia come terzino sinistro, abbino la forza fisica alla tecnica. Il mio idolo di sempre è Paolo Maldini, oggi invece ammiro in particolare Thiago Silva. Cerco di studiarlo e di rubargli qualche movimento. Da vicino a Formello seguo con un occhio di riguardo invece Stefan Radu". Legatissimo ai colori della sua società, la fede di Filippini resta rossonera: "Tifo Milan da sempre, ma è il club biancoceleste che mi sta permettendo di fare questo incredibile percorso. La partita con il Barcellona? Incredibile! Un match fantastico perchè abbiamo battuto la squadra più forte del Mondo".




Commenta con Facebook