Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Palermo, Zamparini: "Hernandez via solo se...". Critiche a Sabatini!

Il presidente rosanero parla a tutto campo dell'attaccante uruguaiano e del direttore sportivo della Roma

CALCIOMERCATO PALERMO ZAMPARINI HERNANDEZ SABATINI / PALERMO - Intervenuto sulle frequenze di 'Radio Radio', il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha parlato del possibile addio di Abel Hernandez, oltre a tirare qualche frecciata all'ex dirigente rosanero Walter Sabatini, ora alla Roma.

HERNANDEZ - "I club, invece di telefonare alla società che ha il cartellino, prendono contatto con il procuratore o col giocatore e crea confusione. Hernandez non è sul mercato, potrebbe andare solo in un grande club se le chiede. Ne avevo parlato a suo tempo con De Laurentiis ma ora non c'è niente, solo illazioni. Per prendere Hernandez ci si deve rivolgere a me e chi lo vuole deve portare i soldi".

SABATINI - "Mi sono sentito offeso. Ha contattato privatamente Sorrentino e Viviano. Forse dovrebbe continuare a fare il ds e non il dirigente principale".

SERIE B - "Sara' una battaglia ma ce la faremo. Sono entusiasta di Gattuso, lo ero già del Gattuso giocatore. Come uomo ha grande esperienza,è riuscito a fare del Palermo una famiglia, ha portato un clima diverso. I ragazzi si spremono fino all'ultima goccia, sono convinto che diventerà un grandissimo allenatore".

Mercato   Inter   Palermo
VIDEO - LE ULTIME DI CM.IT: il telegiornale pomeridiano del 19 aprile
VIDEO - LE ULTIME DI CM.IT: il telegiornale pomeridiano del 19 aprile
Consueto appuntamento con le news della redazione di Calciomercato.it
Mercato   Palermo  
Palermo, Nestorovski nel mirino dell'Atletico Madrid: le ULTIME di CM.IT
Palermo, Nestorovski nel mirino dell'Atletico Madrid: le ULTIME di CM.IT
Gli scout dei 'Colchoneros' hanno seguito il centravanti macedone
Mercato   Palermo   Torino
VIDEO CM.IT - IL PROTAGONISTA DEL MERCATO: Maxi Lopez
VIDEO CM.IT - IL PROTAGONISTA DEL MERCATO: Maxi Lopez
Il centravanti argentino non rientra nei piani del Torino di Mihajlovic