• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-QARABAG

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-QARABAG

Doppiette per Zarate e Babacar, ma il migliore è Kalinic


Nikola Kalinic ©Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorbetto

29/09/2016 21:00

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-QARABAG

FIORENTINA

Tătărușanu 6 - Impegnato giusto per un intervento di routine nella ripresa.

Tomović 6 - Reynaldo lo salta in un paio di occasioni, ma gli ospiti non creano comunque pericoli degni di nota.

De Maio 6 - Mette sempre il freno alle accelerazioni di Reynaldo.

Salcedo 6 - Seconda consecutiva da titolare, gioca col pilota automatico.

Tello 6,5 - Contrariamente rispetto al solito, gioca meglio la ripresa del primo tempo. Il 2-0 nasce da una sua combinazione con Cristoforo.

Sánchez 6,5 – Solita solidità a centrocampo. A fine primo tempo Sousa gli fa tirare il fiato. Dal 46’ Vecino 6,5 - Doppia clamorosa occasione, prima trova i legni, poi Sahic.

Cristóforo 7 - Non è solo un centrocampista di rottura, anzi. Ha qualità e ripulisce i palloni in mediana con grande disinvoltura. L’assist per il raddoppio di Kalinic è spettacolare, quasi da giocatore di calcetto.

Maxi Olivera 7 - Medvedev lo vede poco, lui crossa sempre in maniera pericolosa, sia di destro che di sinistro. Da rivedere in partite in cui sarà più sollecitato difensivamente.

Bernardeschi 6,5 - Testa i riflessi di Sehic alla mezz’ora. Parte da trequartista, ma si sposta a centrocampo (mezz’ala) e riesce comunque ad avere impatto sulla partita. Dal 61’ Chiesa 6,5 - Molto vivace, si sbatte per cercare il gol del che però non trova.

Babacar 7,5 - Arriva corto sul cross di Maxi Oliveira sprecando la prima vera palla gol dell’incontro, ma è glaciale pochi minuti dopo quando ribatte a rete una conclusione respinta di Kalinic. Dai piedi del croato arriva pure l’assist per il 3-0. Tra i due la prima punta è Babacar.

Kalinić 8 - Entra in tutti i gol della Fiorentina. Il vantaggio di Babacar arriva da una sua punizione respinta, timbra il 2-0 e offre a Babacar la palla del terzo gol con una giocata meravigliosa su Sadygov. E’ lezioso, altrimenti segnerebbe pure il 4-0 prima di uscire. Dal 61’ Zarate 7,5 – Sousa gli concede i primi minuti stagionali e lui risponde mettendo dentro il primo pallone che tocca, dedicando la rete alla moglie, recentemente operata per un tumore al seno. Segna anche il 5-0 con una punizione perfetta.

All. Sousa 7 – Archivia la pratica dopo soli 45 minuti. A prescindere dalla propria superiorità, comunque, la Fiorentina con il doppio attaccante cerca più la profondità e l’intesa tra Babacar e Kalinic sembra già buona. Chissà quando verranno proposti anche in campionato.

 

QARABAĞ

Šehić 5,5 - Protesta, giustamente, per il primo gol di Babacar. Ritarda il poker con interventi su Kalinic (due volte) e Vecino, ma il 4-0 di Zarate è un suo errore di concetto.

Medvedev 4,5 - Non trova mai le misure tra esterno e attaccanti della Fiorentina. Sta largo quando deve stare stretto e stretto quando deve stare largo.

Yunuszadä 4 – I primi venti minuti sarebbero pure buoni. Ben però inizia a subire gli inserimenti di Babacar e intorno alla mezz’ora si immola per bloccare Kalinic lanciato a rete con un tocco di mano che si traduce automaticamente in un rosso diretto.

R. F. Sadygov 4,5 - Scherzato da Kalinic in occasione del 3-0, ma gli scricchiolii erano iniziati ben prima e continuano per tutto il secondo tempo.

Agolli 5 - L’azione del 2-0 parte da quella parte. Tello non lo punta molto nel primo tempo, nella ripresa fa più fatica.

Míchel 5 - Parte bene perché il pressing della Fiorentina è troppo estemporaneo e disorganizzato, ma quando la Viola cresce lui fatica e perde pure la palla che Zarate traduce nel poker.

R. Almeida 4,5 – Buon palleggio all’inizio, dopo il rosso a Yunuszadä iniziano le difficoltà.

Ismayilov 5 – Partita generosa, ma fatica a produrre azioni pericolose. Dal 60’ Muarem 5 – Attento soprattutto a quello che succede dietro di lui, commette diversi falli.

Amirguliyev 4,5 - Gioca comprensibilmente più vicino ai mediani che a Reynaldo, ma il suo impatto sulla partita è praticamente nullo.

Quintana 5 – Un solo cross messo dentro nel primo tempo, la sua prestazione, come quella di tutti i suoi compagni è anche alterata dall’inferiorità numerica, oltre che tecnica. Dal 46 Hüseynov 5 – Onestamente il suo ingresso in campo si nota appena.

Reynaldo 5,5 - Cresciuto nel vivaio dell’Anderlecht ha passo svelto tant’è che riesce a saltare l’uomo in un paio di occasioni, ma raramente è seguito dai suoi compagni. Dall’84’ Ndlovu 6,5 – A tempo scaduto segna un gol splendido che farà arrabbiare molto Paulo Sousa.

All. Gurbanov 5 – Già l’impresa sembrava impossibile, in 10 contro 11 per un’ora diventa un gioco al massacro. I primi venti minuti erano stati buoni, Gurbanov ripartirà da lì.

Arbitro: Oliver Drachta 6 - Giusta l’espulsione diretta a Yunuszadä prima della mezz’ora. Il centrale ospite stoppa di mano la percussione di Kalinic lanciato a rete. Buddi invece sul vantaggio della Fiorentina: Sanchez impalla Sehic sulla conclusione vincente di Kalinic, la rete andava annullata per fuorigioco del colombiano, ma non è certo un episodio che ha condizionato la gara. Nella ripresa Vecino calcia a rete e la palla entra, ma non totalmente.

TABELLINO
FIORENTINA-QARABAG 5-1

FIORENTINA (3-4-1-2): Tătărușanu; Tomović, De Maio, Salcedo; Tello, Sánchez (dal 46’ Vecino), Cristóforo, Maxi Olivera; Bernardeschi (dal 61’ Chiesa); Babacar, Kalinić (dal 61’ Kalinic). A disp.:Lezzerini, Milić, Badelj, Borja Valero. All.: Sousa.
QARABAĞ (4-2-3-1): Šehić; Medvedev, Yunuszadä, R. F. Sadygov, Agolli; Míchel, R. Almeida; Ismayilov (dal 60’ Muarem), Amirguliyev, Quintana (dal 46’ Hüseynov); Reynaldo (dall’ 84’ Ndlovu) . A disp.: Šaranov, Garayev, Gurbanov, Diniyev. All.: Gurbanov.
Arbitro: Oliver Drachta (Austria)
Marcatori: 39’ Babacar (F), 43’ Kalinic (F), 46’ Babacar (F), 63’ Zarate (F), 78’ Zarate (F), 91’ Ndlovu (Q)
Ammoniti: 37’ Medvedev (Q), 64’ Zarate (F), 87’ Michel (Q)
Espulsi: 30’ Yunuszadä (Q)




Commenta con Facebook