• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > PASSENGERS - Conte pensa a Vidal. Due 'perle' di Coutinho in tre giorni

PASSENGERS - Conte pensa a Vidal. Due 'perle' di Coutinho in tre giorni

News di mercato e top/flop degli ex stranieri della Serie A


Coutinho ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

22/03/2016 16:30

PASSENGERS CALCIOMERCATO GIOCATORI STRANIERI EX SERIE A / ROMA - Torna su Calciomercato.it l’appuntamento settimanale con Passengers. Ecco le ultime notizie di calciomercato in merito agli ex stranieri della Serie A, con i top e i flop della settimana. Wenger nega l'interesse per Ibrahimovic. Ipotesi Premier e Liga per Vidal e Marquinhos. Bene Fernandez, Sanabria e Coutinho. Deludono Ibrahimovic, Thiago Silva e Rami.

 

PASSENGERS – NOTIZIE DI CALCIOMERCATO DEGLI EX STRANIERI DELLA SERIE A

ZLATAN IBRAHIMOVIC (Psg): ancora in dubbio il futuro di Ibrahimovic. L'unica certezza al momento pare essere l'addio al Psg. Dopo l'annuncio dell'attaccante svedese, le ipotesi si sono sprecate. Wenger ha però escluso un suo approdo all'Arsenal. Continuano a sperare invece i tifosi del Milan, soprattutto dopo che Braida ha sottolineato la passione di Ibrahimovic per il capoluogo lombardo.

PHILIPPE COUTINHO (Liverpool): ancora un'altra grande prestazione con la maglia del Liverpool, eliminando il Manchester United dall'Europa League. L'ex Inter ha dichiarato d'essere felice del trascorso in nerazzurro, senza escludere un ritorno in serie A, anche se al momento non pensa all'addio alla Premier League.

ARTURO VIDAL (Bayern Monaco): l'arrivo di Conte al Chelsea potrebbe comportare un assalto dei 'Blues' al centrocampista del Bayern Monaco. Il ct dell'Italia lo conosce molto bene, dati i trascorsi alla Juventus. Vidal sarebbe fondamentale per il suo gioco.

MARQUINHOS (Psg): voci di mercato lo vogliono lontano dal Psg a partire dal prossimo mercato. Il suo cartellino non è affatto economico, circa 30 milioni di euro, con il Barcellona che pensa di tentare il colpo, con Bartra che potrebbe rientrare nell'affare.

 

TOP E FLOP TRA GLI EX STRANIERI DELLA SERIE A

I TOP 3 DEL WEEKEND

FEDERICO FERNANDEZ (Swansea): buona prova contro l'Aston Villa. Sfida delicata in bassa classifica, con il difensore ex Napoli che si mette in mostra al 53' su calcio di punizione. Inserimento preciso e colpo di testa a battere un colpevole Guzan, che paga un'uscita imprecisa.

ANTONIO SANABRIA (Sporting Gijon): stagione da incorniciare per il gioiellino della Roma. L'ex Barcellona si fa ammonire nel primo tempo, per poi rendersi protagonista su calcio di punizione, sfruttando un posizionamento errato della barriera dell'Atletico Madrid. Il muro si apre e il suo destro batte Oblak per il gol del momentaneo pareggio.

PHILIPPE COUTINHO (Liverpool): è la punta di diamante del Liverpool di Klopp. Si mette in mostra in Europa League, segnando una rete magnifica contro lo United, eliminato, per poi trovare la rete anche in Premier. Al 17' contro il Southampton tenta il destro da fuori, che prende la parte interna del palo e s'insacca. Gara sfortunata per gli ospiti, che vedono sfuggire la vittoria in 3 minuti.

 

I FLOP 3 DEL WEEKEND

ZLATAN IBRAHIMOVIC (Psg): doveva essere la serata della festa del titolo di Ligue 1 dinanzi al proprio pubblico. Il match contro il Monaco si è trasformato invece in una cocente sconfitta. Ibrahimovic pare svogliato nei tocchi e, dopo un gol annullato a inizio gara, sbaglia un appoggio di testa in rete da zero metri, a portiere battuto.

ADIL RAMI (Siviglia): una vera disfatta quella del 'Bernabeu' contro il Real Madrid. Sono quattro le reti subite, con Rami che, oltre a subire in maniera tremenda la rapidità di passo e di gioco degli avversari, risulta alquanto distratto anche in fase di disimpegno. Quella che si definisce una 'serataccia'.

THIAGO SILVA (Psg): non una prova da dimenticare la sua ma non riesce a dare l'apporto decisivo cui ha abituato. Il direttore d'orchestra della difesa del Psg si è preso una serata libera, lasciando Luiz troppo libero d'agire. Nasce così il secondo gol, su rigore, mentre sul primo Silva entra in area lento e confuso, subendo gol da Vagner Love, che avrebbe dovuto marcare.

 




Commenta con Facebook