• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Di Massimo: "E' un sogno, non ci credo ancora. Da piccolo tifavo Milan"

Juventus, Di Massimo: "E' un sogno, non ci credo ancora. Da piccolo tifavo Milan"

L'attaccante: "Arrivare a giocare in mezzo a tanti campioni sarebbe una soddisfazione senza prezzo"


Beppe Marotta ©Getty Images
Marco Di Federico

22/10/2015 09:45

CALCIOMERCATO JUVENTUS DI MASSIMO AVEZZANO / TORINO - La storia di Alessio Di Massimo è di quelle che sognano tutti i ragazzi di 19 anni impegnati negli spesso polverosi campi della Serie D. All'improvviso arriva la chiamata dal calcio che conta, direttamente la Serie A. Ed a volerti non è una squadra come tante, perché il tuo nome è nel mirino addirittura del calciomercato Juventus, la squadra campione d'Italia. Ai microfoni di Calciomercato.it, il direttore sportivo dell'Avezzano Stefano De Angelis ha spiegato che ci sarà a breve un incontro con la Juventus per Di Massimo, che nel frattempo cerca di mantenere i piedi saldi per terra.

SOGNO - "Dormo e sono sereno, ma non pensarci è impossibile. - le parole dell'attaccante a 'Tuttosport' - La verità è che non mi rendo conto, è successo tutto così velocemente. Ho parlato con un osservatore bianconero, spero di non svegliarmi da questo sogno. Ma finché non sarò a Vinovo col contratto firmato, non ci crederò fino in fondo. Paure non ne ho, però sono incuriosito da un sacco di cose: dallo spogliatoio, dai giocatori, dall'ambiente. A Buffon avrei sognato anche solo di portare la borsa, invece ora...".

MILAN - "Da piccolo seguivo più i rossoneri, perché da parte di mamma tifano il Milan. Però mio padre è super juventino, mi ha chiamato Alessio in onore di Tacchinardi".

POGBA - "É il giocatore che mi incuriosisce di più, per il mix di tecnica e potenza. Da quando sono uscite le voci sulla Juventus, in spogliatoio spesso i compagni mi prendono in giro. "Ale scusa se ti ho dato la palla male, non sono Pogba..'"

SERIE A - "Ai soldi ho pensato, ma solo un attimo. Sinceramente è stato l'ultimo dei mie pensieri in questo periodo pazzesco. Se dovesse succedere che andrò a giocare in Serie A, sarà una soddisfazione che andrà ben oltre il denaro. Arrivare a giocare in mezzo a tanti campioni: sono soddisfazioni senza prezzo".




Commenta con Facebook