• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > LA MOVIOLA DI CM.IT: Su Icardi non c'è rigore, involontario il mani di Moretti

LA MOVIOLA DI CM.IT: Su Icardi non c'è rigore, involontario il mani di Moretti

Massa non punisce l'intervento del viola Tomovic. Irrati non ha dubbi sul tocco del difensore granata


Massimiliano Irrati ©Getty Images
Emiliano Forte

02/03/2015 07:28

MOVIOLA, ICARDI MORETTI 25A GIORNATA SERIE A / MILANO - Pochi gli episodi controversi nell'ultimo turno di Serie A in attesa della sentita e delicata sfida dell'Olimpico tra Roma e Juventus.
Da rivedere in Chievo-Milan il contatto Mattiello-Destro, con Calvarese che decide di non intervenire nonostante il tocco del giovane esterno scuola Juve. Nei posticipi Inter-Fiorentina e Torino-Napoli si segnalano altre due azioni dubbie: nella gara di 'San Siro' protesta l'Inter per l'intervento di Tomovic su Icardi con Massa che non concede il penalty mentre a Torino è il Napoli ad invocare invano il fischio di Irrati per un mani di Moretti in area granata.

 

CHIEVO-MILAN 0-0, arbitro Calvarese 6 - Nel primo tempo permissivo con Cesar che avrebbe meritato il giallo per un intervento su Menez. Nella ripresa, dopo 12 minuti, protesta il Milan per un contatto in area tra Mattiello e Destro: una leggera spinta da parte del giovane difensore clivense c'è ma per Calvarese non è tale da ostacolare la giocata del numero 9 rossonero. Decisione che ci può stare.

 

CAGLIARI-VERONA 1-2, arbitro Valeri 6 - Nonostante l'importanza dei punti in palio per le due squadre, la gara non è mai uscita dai binari della correttezza e della sportività. Questo ha facilitato il compito di Valeri che ha offerto una prestazione convincente e priva di sbavature.

 

SASSUOLO-LAZIO: 0-3, arbitro Russo 5 - Troppo severo il giallo per simulazione mostrato a Keita, che tenta di anticipare il portiere in uscita e finisce a terra. Non c'è fallo da parte di Consigli ma l'attaccante della Lazio cade senza simulare. Giusta segnalazione nel corso del minuto 58 quando il gol di Keita viene annullato per un fuorigioco netto. Da rosso diretto Zaza per l'intervento su Radu, colpito con una gomitata in volto.

 

PALERMO-EMPOLI 0-0, arbitro Cervellera 6 - Nel corso della prima frazione gli ospiti chiedono la massima punizione per un presunto fallo di mani commesso da Gonzalez. Le immagini al rallenty danno ragione a Cervellera che valuta come involontario il tocco del giocatore rosanero e lascia correre.

 

CESENA-UDINESE 1-0, arbitro Doveri 5,5 - Al 'Manuzzi' va in scena un match avaro di sussulti che il fischietto toscano dirigere senza patemi. Unico appunto, visti i ritmi non certo sostenuti, il ricorso quasi sistematico al cartellino che poteva essere evitato.

 

ATALANTA-SAMPDORIA 1-2, arbitro Damato 6 - Gara priva di episodi controversi che il direttore di gara ha saputo gestire nel migliore dei modi. Unica imperfezione nella ripresa quando nel corso del 56° minuto non concede una punizione alla Samp per il contatto Benalouane-Muriel.

 

INTER-FIORENTINA 0-1, arbitro Massa 6,5 - Chiamato ad una difficile decisione subito dopo il vantaggio della Fiorentina, quando Icardi cade in area di rigore viola, se la cava egregiamente. Nell'azione l'attaccante nerazzurro prende palla in area e viene affrontato da Tomovic e Savic, in particolare è il primo ad entrare in contatto con l'avversario ma per Massa non si tratta di fallo da rigore e lascia correre.

 

TORINO-NAPOLI 1-0, arbitro Irrati 6 - Episodio clou dopo 65 minuti di gioco quando gli ospiti protestano per un mani in area di Moretti: Irrati non interviene e fa bene visto che il difensore granata entra in scivolata toccando la palla prima con il piede e poi in maniera involontaria.




Commenta con Facebook